comunicati stampa

“Un buon servizio reso all’oscurantismo”

In merito alla decisione di Papa Benedetto XVI di annullare la sua visita all’Università La Sapienza a seguito delle prese di posizione di una parte dei docenti e degli studenti, ecco il commento dell’on. Manuela Ghizzoni, capogruppo PD in Commissione Istruzione e Cultura della Camera.

“La decisione del Papa di annullare la visita all’università La Sapienza di Roma è una sconfitta della democrazia, della tolleranza e dello spirito laico”. E’ il commento dell’on. Manuela Ghizzoni alla decisione del Papa di rinunciare alla visita alla Sapienza di Roma dopo le manifestazioni di ostilità di una parte degli studenti e del corpo docente.

“La decisione del Papa di annullare la visita all’università La Sapienza di Roma è una sconfitta della democrazia, della tolleranza e dello spirito laico. Bene ha fatto il Presidente del Consiglio a parlare di clima inaccettabile e bene ha fatto il ministro Mussi a ribadire che l’Università è laica perché chiede la parola non il silenzio. Resta comunque il vulnus arrecato all’università come istituzione e come spazio di dialogo per eccellenza. Quanto accaduto contrasta radicalmente con l’idea che il Partito Democratico ha del confronto tra culture e concezioni del mondo. Chi, negando al Papa il diritto di entrare all’Università, pensava di onorare la memoria di Galileo è riuscito invece nell’impresa di emulare i suoi nemici e persecutori. Non c’è dubbio: un buon servizio reso all’oscurantismo, perdipiù in nome dei lumi della ragione”.

Condividi