scuola | formazione

Sen. Bastico e On. Ghizzoni: “Pesante spoil system del Governo sui dirigenti scolastici”

Lo spoil system del ministero della Pubblica Istruzione si abbatte sui dirigenti scolastici dell’Emilia Romagna, tra cui quello modenese: dei sei dirigenti a contratto ben quattro sono stati rimossi dal loro incarico e quello di Modena, il professor Mori, è trasferito a Ravenna.

“Siamo di fronte ad una rimozione, non condivisibile, di persone che hanno svolto con competenza, capacità ed impegno il proprio ruolo nel territorio dell’Emilia Romagna. Si tratta di una scelta da un lato discriminatoria e punitiva e, dall’altro, dannosa per il sistema scolastico regionale e modenese” dichiarano le parlamentari del PD Mariangela Bastico e Manuela Ghizzoni.

Peraltro, una scelta tanto rilevante per il sistema scolastico locale non è stata minimamente concordate né con la Regione né con le Autonomie locali: “si è operato in modo del tutto centralistico proprio da parte di quel governo che vuole realizzare il federalismo e che sta facendo circolare bozze di disegni di legge in cui la scuola è inclusa tra le competenze da attribuire alle regioni. Una contraddizione inaccettabile che mina qualsiasi credibilità del governo e del ministero”, afferma la sen. Bastico, Ministro ombra del Pd per i rapporti con le Regioni.

“Di tali decisioni – proseguono Bastico e Ghizzoni – chiederemo ragioni e motivazioni in una interrogazione parlamentare urgente che rivolgeremo al ministro Gelmini in sede di Camera e Senato. Il professor Mori ha governato la scuola modenese con passione e rafforzando la qualità dell’offerta scolastica, dalla scuola dell’infanzia a quella superiore, anche in momenti non facili per la riduzione delle risorse e del personale. Vogliamo sottolineare, in particolare, la sua capacità di relazione con le istituzioni locali; con le organizzazioni sindacali e con i dirigenti tutti della scuola modenese, che rappresenta una realtà particolarmente complessa nel quadro regionale e nazionale”.

“Proprio per questo e per il valore fondamentale della continuità nel sistema scolastico dove, non a caso, i contratti dirigenziali hanno durata triennale, riteniamo grave e immotivata l’interruzione a metà mandato di questa positiva esperienza”, dichiara l’on. Ghizzoni, capogruppo Pd in Commissione Cultura della Camera.

“Auguriamo al professor Malaguti, nuovo dirigente dell’Ufficio provinciale di Modena, un positivo lavoro ed una proficua esperienza, offrendo la disponibilità per ogni collaborazione che riterrà opportuna. Ringraziamo il professor Mori per quanto ha saputo realizzare in una forte collaborazione con le autonomie scolastiche e con le istituzioni locali e per quanto ha fatto per la scuola modenese, augurandogli una altrettanto positiva esperienza nella provincia di Ravenna” hanno concluso le parlamentari Bastico e Ghizzoni.

Condividi
Ordina per:   più nuovi | più vecchi | più votati
Manuela Ghizzoni
Member
Infine, il comunicato delle Unioni dei Comuni del distretto di Carpi (Terre d’Argine) e di Vignola (Terre di Castelli): «Gli Assessori Maria Filippi (Comune di Carpi), Giuseppe Schena (Unione Terre d’argine) e il Sindaco di Spilamberto Francesco Lamandini (Unione Terre di Castelli) si mostrano molto preoccupati per l’improvviso avvicendamento ai vertici dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Modena, proprio a pochi giorni dall’inizio dell’anno scolastico, con il rischio di bloccare una serie di attività e progetti già avviati. L’Unione Terre di Castelli e l’Unione Terre d’Argine rappresentano circa 170.000 abitanti e da tempo hanno deciso di gestire in modo unitario le politiche… Leggi il resto »
Manuela Ghizzoni
Member
e quella delle assessore Facchini (provincia di Modena) e Querzé (Comune di Modena: «L’improvviso e imprevisto trasferimento da Modena del dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale a pochi giorni dall’inizio del nuovo anno scolastico e senza neppure informare, com’era consuetudine, il sistema delle autonomie locali, rischia di creare ulteriori difficoltà al mondo della scuola, già provato da incertezze, tagli, ricambio di docenti». Su questa valutazione concordano l’assessore all’Istruzione della Provincia, Silvia Facchini, e del Comune di Modena Adriana Querzè. «La discontinuità – fanno notare i due assessori – non è un’alleata della scuola, sia per quanto riguarda i docenti sia i vertici… Leggi il resto »
Manuela Ghizzoni
Member
Sulla stessa vicenda, ecco l’opinione dell’assessore regionale Paola Manzini: «Lo spostamento a metà mandato del Prof. Giancarlo Mori è per Modena una perdita grave. Oltre a colpire i fannulloni della Pubblica Amministrazione, andrebbero premiate le competenze e il senso di responsabilità. Il Prof. Mori – ha dichiarato l’Assessore regionale alla scuola Paola Manzini – è sicuramente portatore di ambedue le caratteristiche. Nonostante ciò si è valutato di spostarlo da Modena per trasferirlo a Ravenna, Provincia in cui potevano essere utilmente collocati altri dirigenti. La vicenda ha il sapore amaro di un’azione pilotata che certamente, aldilà delle persone coinvolte, non gioverà… Leggi il resto »
wpDiscuz