scuola | formazione

Rivoli, crolla il soffitto di una scuola Un morto e tre feriti gravi.

Tragedia questa mattina in una scuola della cintura Torinese. Per cause ancora da accertare è crollato il soffitto dell’aula della 4a D liceo scientifico Darwin. La vittima, un ragazzo di 17 anni, si chiama Vito Scafidi. Ci sono tre feriti gravi. Sul posto i soccorritori e il Pm Guariniello.

Il crollo del soffitto della scuola di Rivoli è accaduto durante la ricreazione. Da prima si è pensato che la causa della tragedia fosse stato il forte vento, ma i vigili del fuoco non hanno fatto dichiarazioni in tal senso. Sul tetto della scuola erano infatti accatastate delle masserizie che potrebbero aver causato il cedimento del controsoffitto. In questo momento sulla zona soffia comunque ancora un forte vento che dura da molte ore e che nella notte ha già causato la caduta nel giardino della scuola di un grosso albero ad alto fusto.
Sarebbero tre i feriti gravi, oltre il morto, per il crollo del soffitto di un’aula del liceo scientifico Darwin di Rivoli, nel torinese. I tre ragazzi sono sono stati portati al Cto, catalogati come codici gialli. Gli altri feriti sarebbero tutti lievi: alcuni sono stati portati all’ospedale San Luigi di Orbassano, altri all’ospedale di Rivoli. Ci sono comunque ancora dei ragazzi in valutazione nel punto di soccorso allestito dal 118 presso la scuola.
Il procuratore aggiunto Raffaele Guariniello e il sostituto procuratore Cesare Parodi sono arrivati al liceo scientifico statale Darwin di Rivoli, nel torinese, dove il crollo del controsoffitto ha travolto un’intera classe, uccidendo uno studente, ferendone altri. L’obiettivo è capire le cause della tragedia. tra le autorità presenti anche il questore di Torino Aldoa Faraoni.
Il Sindaco di Rivoli: “La tragedia di oggi è una morte bianca”: è il primo commento a caldo del sindaco di Rivoli, Guido Tallone, che si trova sul luogo dell’incidente avvenuto questa mattina all’interno del liceo scientifico statale Darwin. “Non si risparmia sulla sicurezza nelle scuole – aggiunge – bisogna mettere da parte le tante inutili parole che sono state fatte ultimamente sulla scuola”.
La zia della vittima: “Fate vedere che le scuole italiane fanno schifo”. Sul posto della tragedia ci sono anche i parenti della cittima. Tra questi una sua zia che, in tuta da casa, ha raggiunto subito con i genitori di Vito il luogo della tragedia. Rivolta ai giornalisti e ai fotografi ha detto: “fotografate cosa è successo, fate vedere che le scuole italiane fanno schifo anche al Nord. E che si può morire a 18 anni, andando a lezione a scuola”.
Il ministro dell’Istruzione, Mariastella Gelmini, si recherà a Rivoli per un sopralluogo nella scuola dove è morto un ragzzo a causa del crollo di un controsoffitto. Lo ha detto il collega di Governo, Altero Matteoli, a margine di un incontro che si è svolto oggi in Prefettura con i sindaci della Bassa e Alta Valle Susa, della Val Sangone e dell’area metropolitana di Torino sulla Tav.

Condividi
Ordina per:   più nuovi | più vecchi | più votati
wpDiscuz