attualità, partito democratico

Prodi prende la tessera: “Il PD è il punto di riferimento più alto nella vita politica del Paese”

Franceschini: Sono felice e con me milioni di elettori dell’Ulivo prima e del PD poi.
“Che faccio? Scrivo “occupato” o “pensionato”?”. Romano Prodi chiede di sciogliere il dilemma a un militante PD, che subito risponde: “Per l’amor di Dio, non vada in pensione lei che c’è tanto servito in questo Paese”. Ma poi scrive pensionato. “Lo dice solo per convincersi”, dice ridendo Flavio Delbono candidato sindaco per il Pd ed ex allievo del professore.

È sabato mattina, e c’è il sole a Bologna. Il professore e la moglie Flavia entrano nel circolo Galvani per rinnovare la tessera del PD. E spiega: “Ho sempre voluto il Pd , questo partito continua ad essere il punto di riferimento più alto nella vita politica del nostro Paese. Riprendere la tessera era mio dovere: una scelta naturale e ampiamente prevista, comunque coerente con il fatto che io non partecipi più . Ho abbandonato la politica attiva. Escludo un impegno diretto nel partito”.

Ma la notizia corre lo stesso sulle agenzie e il segretario del Partito Democratico, Dario Franceschini, commenta la notizia del rinnovo della tessera dichiarando: “Sono felice, felice politicamente e personalmente. E so che qualche milione di elettori, dell’Ulivo prima e del Pd poi, oggi saranno felici come me”.

Poco prima di entrare nel circolo Prodi aveva incontrato Piero Fassino. Per il responsabile esteri del PD da Prodi è venuto “un gesto di grande valore morale e politico che aiuta e sostiene il rilancio del PD in un momento cruciale del paese, e per la vita di tanti che chiedono alla politica di restituire quelle sicurezze e quelle certezze che la crisi mette a rischio”.

Tra i tanti commenti non mancano quelli dei capigruppo che hanno guidato i parlamentari nella legislatura del suo ultimo governo. Così Antonello Soro spiega che “sapere che prima di molti altri Romano Prodi abbia rinnovato la tessera del Pd mi riempie di gioia e di soddisfazione. Ho sempre saputo che il nostro progetto era lo stesso di Romano”. E dal Senato Anna Finocchiaro vede nella notizia una speranza: “Non avevo dubbi e non avevano dubbi i milioni di italiani che hanno sempre creduto nell’Ulivo prima e nel PD poi. Romano Prodi è con noi e mi sembra che la sua scelta dia ulteriore speranza al nostro progetto, che è quello di dare all’Italia un grande partito riformista. Del resto, è sempre stata la grande idea di Romano Prodi”.

Anche Walter Veltroni, impegnato in una delle prime usicte pubbliche dopo le dimissioni, a Foiano della Chiana, ha commentato la notizia come riporta oggi l’Unità: “A Romano, una persona che ha condiviso con me l’idea e l’amore per questo progetto mando un saluto affettuoso”.

www.partitodemocratico.it

Condividi