comunicati stampa, scuola | formazione

Scuola, On. Ghizzoni: da Gelmini e Brunetta nessuna chance per i precari. Piuttosto completino il piano di assunzioni del governo Prodi

“Ma quale chance per i precari, l’unica cosa da fare sarebbe quella di completare il piano di immissione in ruolo del Governo Prodi”. Così la capogruppo del Pd nella commissione Cultura della Camera, Manuela Ghizzoni commenta la proposta del ministro Gelmini e del ministro Brunetta annunciata oggi in conferenza stampa a Palazzo Chigi. “I ministri Gelmini e Brunetta possono pure risparmiarsi la fatica di inventarsi nuovi emendamenti – prosegue – e potrebbero approvare quello presentato ieri dal Pd al decreto Fiat per introdurre l’indennità di disoccupazione, dal primo settembre 2009, per il personale della scuola che nell’anno scolastico 2008/2009 ha prestato servizio con incarico a tempo determinato per un periodo non inferiore a 180 giorni e che non è stato riassunto. E comunque, se davvero i ministri avessero realmente a cuore la scuola e la continuità didattica non si alambiccherebbero in improbabili proposte sulla pelle dei precari, come la corsia preferenziale per due mesi in più di servizio che non garantisce nessun progetto di vita, ma potrebbero completare l’attuazione del piano di assunzioni del Governo Prodi che prevede, nel triennio 2007-2009, l’immissione in ruolo di 150 mila docenti e di 20 mila personale Ata. Per altro, i numeri dei pensionamenti previsti, più di 40mila, faciliterebbero l’attuazione di questo piano. Quella che manca – conclude la deputata democratica – è solo la volontà politica poiché a partire da luglio scorso si è deciso di fare cassa ai danni della scuola pubblica italiana”.

Condividi
Ordina per:   più nuovi | più vecchi | più votati
Valerio
Ospite
sul sito Aprileonline ho trovato questo commento alla coferenza stampa di Brunetta e Gelmini (una temibile coppia…). I bizzarri conti della Gelmini La ministra ha presentato i numeri del precariato che rigurda la scuola, di fatto dimostrando di non saper contare o, piuttosto, di voler taroccare i dati, che risultano molto più allarmanti di quelli da lei forniti: l’anno prossimo gli insegnati a termine in servizio saranno comunque 42mila in meno. Il ministro Gelmini dà i numeri. E questa volta sono cifre. Le snocciola, a Palazzo Chigi, in sala stampa. La solita, quella con il Tiepolo taroccato sul fondo. Si… Leggi il resto »
Manuela Ghizzoni
Member
Aprileonline: Pensionamenti, meno corsi laurea, tetto stranieri di Ida Rotano Ida Rotano, 16:13 Scuola e università Anticipare la pensione dei lavoratori della scuola per fare spazio ai precari, studiando nuove misure per il loro inserimento; taglio del 20%, dal prossimo anno, dei corsi di laurea negli atenei e soppressione di 400 scuole di specializzazione medica; un tetto del 30% nelle classi per la presenza di alunni stranieri. Sui pensionamenti il governo presenterà un emendamento al decreto legge sugli incentivi per l’auto con il quale, se approvato, insegnati e personale Ata (ausiliario, tecnico, amministrativo) andranno in pensione dopo 40 anni di… Leggi il resto »
Manuela Ghizzoni
Member
Tecnica della scuola: Gelmini: “I tagli sono 18mila, non 42mila” di R.P. Ma si tratta di calcoli sbagliati: la riduzione prevista dal Piano programmatico resta tutta, fino all’ultimo posto. I numeri forniti dal Ministro si riferiscono invece ai precari che a settembre si troveranno senza posto. “Secondo il ministro Mariastella Gelmini i tagli nella scuola scenderanno da 42.000 a 18.000: l’annuncio è stato dato nella giornata del 19 marzo nel corso di una conferenza stampa alla quale ha preso parte anche il ministro della Funzione Pubblica Brunetta. In realtà i numeri forniti dal Ministro non hanno nulla a che vedere… Leggi il resto »
wpDiscuz