comunicati stampa

Enrico Berlinguer “Il coraggio e le ragioni di una scelta”

“Noi pensiamo che il privilegio vada combattuto e distrutto ovunque si annidi, che i poveri, gli emarginati, gli svantaggiati vadano difesi, e gli vada data voce e possibilità concreta di contare nelle decisioni e di cambiare le proprie condizioni, che certi bisogni sociali e umani oggi vadano premiati, che la partecipazione di ogni cittadino alla cosa pubblica debba essere assicurata”. Così Enrico Berlinguer su “La Repubblica” nell’intervista a Eugenio Scalfari del luglio 1981.
A 25 anni dalla morte di uno dei rappresentanti più alti della democrazia italiana, avvenuta a Padova l’11 giugno del 1984, i gruppi PD di Camera e Senato ricordano la figura del leader del PCI chiedendo a tre storici di interpretare il pensiero di Berlinguer raffrontandolo con l’attualità.
Giovedì, 21 maggio, alle ore 15, presso la Sala della Regina della Camera dei deputati, ne discutono Paul Ginsborg (Storia contemporanea all’università di Firenze), Miguel Gotor (Storia moderna all’università di Torino) e Agostino Giovagnoli (Storia contemporanea università Cattolica di Milano). Presiedono i capigruppo Anna Finocchiaro e Antonello Soro. Conclude Dario Franceschini.

www.deputatipd.it

Condividi
Ordina per:   più nuovi | più vecchi | più votati
Manuela Ghizzoni
Member
Berlinguer, 25 anni dopo È giunto il momento di dare al Pci il riconoscimento che merita…». Dario Franceschini commemora Enrico Berlinguer nella Sala della Regina di Montecitorio che ospita, per l’occasione deputati e senatori del Pd, molti ex dirigenti comunisti e una pattuglia di ex democristiani. L’11 giugno ricorrerà il venticinquesimo anniversario della morte del leader comunista che – parole di Antonello Soro – mostrava una «naturale, non costruita, capacità di essere punto di riferimento di tutti gli italiani. al di là degli schieramenti politici». Soro, come Franceschini, proviene dai popolari e prima ancora dalla Dc. E faceva un certo… Leggi il resto »
wpDiscuz