partito democratico

Carpi, nominati il portavoce e il coordinamento a sostegno di Franceschini e di Bastico

All’incontro hanno partecipato attivisti del Pd; segretari di circolo; consiglieri comunali e provinciali; assessori comunali e la parlamentare Manuela Ghizzoni

Nominati ieri sera il portavoce e il coordinamento carpigiano della mozione a sostegno della candidatura di Dario Franceschini a segretario nazionale del PD e di Mariangela Bastico alla segretaria regionale.

Giovanni Taurasi sarà il portavoce del coordinamento composto da Maria Viola Baisi; Manuela Ghizzoni; Claudio Cavazzuti; Marc’Aurelio Santi; Simone Tosi; Daniela Depietri; Simone Morelli; Giancarlo Terenziani; Agnese Aldrovandi; Paolo Zironi; Paolo Gelli; Claudio Cavedoni; Lauro Limoni; Paolo Malvezzi; Gabriella Cattini; Lucio Ferrari; Marialuisa Spinelli; Primenzo Bonzanini; Graziano Malaguti; Milena Morini; Federica Cipolli; Alberto Rustichelli; Eola Papazzoni; Tonino Zanoli; Claudio Buzzega; Ivan Pullica; Giuseppe Passavanti; Luigi Ferrara; Valter Sacchetto; Patrizia Galantini; Riccardo Cavicchioli; Raffaella De Santis; Tullio Bellelli; Sergio Rossi; Giulio Beltrami; Lucia Armentano e Gianni Maestri.

“Abbiamo dato vita a un coordinamento vasto, aperto, inclusivo e plurale – sottolineano i sostenitori del segretario nazionale del PD – perché riteniamo sia questo il tratto distintivo della mozione di Franceschini, che punta a rinnovare e rilanciare il progetto originario del Pd, mescolando definitivamente le storie dei democratici e delle democratiche italiane e guardando al futuro del Paese e del centrosinistra”.

“Il congresso del partito che si terrà a settembre – proseguono i componenti del coordinamento – dovrà mettere al centro del dibattito congressuale i problemi e le difficoltà degli italiani, la crisi economica e le proposte per arginarne gli effetti, il profilo e i contenuti dell’opposizione del Pd ad un Governo che si dimostra di giorno in giorno sempre più assente e inadeguato ad affrontare il difficile momento che attraversa il Paese, le proposte del partito su lavoro e economia, scuola e università, welfare e stato sociale, sicurezza e legalità, diritti, ambiente e green economy, merito e opportunità”.

“Vogliamo un partito unito, popolare e di massa che coinvolga anche coloro che si riconoscono nel Pd, ma che non sono iscritti. Ecco perché puntiamo ad aprire le porte dei circoli anche ai non iscritti. Un partito – concludono i componenti della mozione, riprendendo le parole della candidata alla segreteria regionale Mariangela Bastico – che includa e che comprenda tutti, non uno di meno”.

perfranceschini@pdcarpi.it, 31 luglio 2009

Condividi