università | ricerca

Scuola, Pd. Bene emendamento che estende platea precari, ma serve di più

Ghizzoni: in aula proseguiremo la battaglia, decreto ancora inadeguato. “Valutiamo positivamente l’approvazione dell’emendamento per estendere la platea dei docenti precari che potranno beneficiare del provvedimento. Così come valutiamo positivamente l’impegno del sottosegretario Pizza ad ulteriori modifiche in Aula”. E’ il commento della capogruppo del Pd nella commissione Cultura della Camera, Manuela Ghizzoni dopo che la commissione Lavoro della Camera ha esaminato e votato gli emendamenti al decreto precari scuola. “La modifica approvata oggi prevede la ricostruzione della carriera anche per tutti quei docenti che, inseriti nelle graduatorie ad esaurimento, hanno svolto almeno 180 giorni di servizio nell’anno scolastico passato. Si tratta di un primo passo per l’estensione dei diritti che, ad una prima stima, riguarda circa 4.000 beneficiari. Abbiamo inoltre apprezzato la disponibilità del sottosegretario Pizza e del presidente della commissione lavoro, Moffa, a valutare ulteriori modifiche in Aula per garantire pari diritti ai doceti precari che dalla scuola ottengono contratti a tempo determinato e la ricostruzione della carriera prima dell’immissione in ruolo. In aula – conclude – il Pd continuerà la battaglia per modificare un decreto che continuiamo a considerare parziale, discriminante per una parte di precari e, soprattutto, inadeguato ad affrontare il problema dei docenti e del personale Ata che ha causa dei tagli del governo hanno perso il lavoro”.

Condividi