memoria

Biagi, l'omaggio di Stefano Bonaccini

“Un intellettuale di rango che ha pagato con la vita il coraggio delle sue idee”. Il segretario regionale del Pd Stefano Bonaccini ricorda la figura di Marco Biagi nell’ottavo anniversario della sua morte. Ecco la sua dichiarazione
«Proprio oggi che giovani, precari, lavoratori flessibili rischiano di pagare il prezzo più alto della crisi, va ricordato che Marco Biagi nel proporre la flessibilità nel mercato del lavoro vi affiancava anche interventi a sostegno del reddito, delle imprese e degli ammortizzatori sociali. Il suo progetto è rimasto purtroppo incompiuto. E se l’ottusa ferocia dei terroristi non ci avesse privato della sua intelligenza, con lui oggi potremmo portare avanti un confronto sulle riforme davvero utili per dare sicurezza ai giovani e rilanciare lo sviluppo del Paese.
Vittima anch’egli della cieca e ignobile ferocia del terrorismo che ha insanguinato per decenni la storia repubblicana Biagi ha pagato con la vita il coraggio delle sue idee, così come è stato per Tarantelli, D’Antona, Rossa e tutti gli altri.
Marco Biagi resterà nel nostro ricordo come un intellettuale di rango. Per questo oggi lo ricordiamo».

Condividi
Ordina per:   più nuovi | più vecchi | più votati
La Redazione
Ospite
Dal Corriere della Sera 19.03.10 L’eredità di Marco Biagi oltre i conformismi vecchi e nuovi Caro Direttore, questa sera a Bologna, alle otto e cinque, molte persone di idee diversissime tra loro arriveranno in bicicletta davanti al portico di via Valdonica 14, dalla stazione ferroviaria: è il percorso che Marco fece per l’ultima volta il 19 maggio 2002. Intanto a Modena, per coltivare il suo contributo al progresso della cultura del lavoro, sono riuniti per tre giorni studiosi di tutto il mondo e di tutti gli orientamenti, come ogni anno, per iniziativa della Fondazione Marco Biagi. Perché questa stessa serenità… Leggi il resto »
wpDiscuz