attualità, pari opportunità | diritti

"Niente fondi alla maratona tanto vincono sempre i neri", di Filippo Tosatto

Padova, nuovo caso di razzismo dopo i rom. Polemica sul consigliere leghista. «Smettiamola di finanziare con soldi pubblici la Maratona del Santo, tanto vincono sempre africani ed extracomunitari in mutande». Al consigliere provinciale della Lega Pietro Giovannoni non va proprio giù il predominio del continente nero nella manifestazione sportiva di Padova ma le sue parole, pronunciate durante la discussione in Provincia sul tracciato della gara, hanno suscitato un vespaio anche alla luce delle invettive contro i rom scagliate, appena 24 ore prima via Facebook, da un altro politico padovano vicino al Pdl, il consigliere comunale Vittorio Aliprandi. Giovannoni, imprenditore titolare di un´azienda dolciaria, nega di essere razzista – «Gli atleti di colore costano di più, ecco il problema. So di cosa parlo, ho organizzato la Stramilano e la StraBelluno» – ma non è nuovo a provocazioni pesanti: mesi fa, commentando una mozione contro l´omofobia, parlò di «culattoni e lesbiche», giustificando l´espressione volgare col fatto che «in Veneto si dice così».
Tant´è, le reazioni non si sono fatte attendere. «Nel centrodestra è in corso una sfida odiosa e vergognosa a chi lancia gli insulti più razzisti, forse in vista di una campagna elettorale giocata sull´odio e sulla paura del diverso», accusa il dirigente del Pd Paolo Giacon «quella di Giovannoni è una proposta assurda e xenofoba, e contraria allo spirito stesso dello sport dove è il migliore che vince, indipendentemente dal colore della pelle. Lo invitiamo a dimettersi immediatamente perché‚ ha calpestato la nostra Costituzione che impone il rispetto dei diritti dell´uomo e bandisce ogni discriminazione».
Duro il commento del vicesindaco Ivo Rossi: «L´attacco ai rom, le offese ai maratoneti africani, la passeggiata leghista col maiale contro una sala di preghiera islamica, gli insulti continui al Sud… questo crescendo di idiozia sta provocando danni d´immagine incalcolabili al Veneto. Tra la gente che non ha ancora portato la testa all´ammasso, sento crescere l´insofferenza verso questi personaggi della Lega e della Destra, che ci fanno passare tutti come persone incivili, grossolane, razziste, rendendoci, quando va bene, antipatici al resto del Paese». In serata, la presa di distanza del presidente della Provincia: «Quelle del consigliere Giovannoni sono opinioni strettamente personali che non possono coinvolgere nel modo più assoluto la giunta provinciale‚ tanto meno la presidenza», afferma la pidiellina Barbara Degani. Per la cronaca: la maratona di Padova, dedicata a Sant´Antonio, si correrà il 17 aprile 2011 e vedrà, ancora una volta, i campioni africani grandi favoriti: l´edizione di quest´anno si è conclusa col successo di Gilbert Chepkwoni tra gli uomini e di Rael Kiyara tra le donne. Entrambi di nazionalità keniota.

La Repubblica 04.12.10

Condividi