newsletter

Ultima spiaggia (Newsletter n° 6 – giugno 2011)

La newsletter estiva risente del torrido clima politico che la vicenda della cosiddetta P4 ha contribuito ad accentuare. D’altra parte, anche gli ultimi passaggi parlamentari hanno evidenziato come l’esecutivo Berlusconi si limiti a galleggiare e di fatto non governi più il Paese, danneggiando ulteriormente l’Italia, il cui popolo reclama una svolta della rotta politica. La maggioranza solo numerica affonda di fronte alle esigenze degli italiani, come dimostra la recente votazione dell’articolo 1 della legge Comunitaria, bocciato in modo clamoroso alla Camera, salvo poi riemergere dai bassifondi della politica per i voti di fiducia, rilevando come l’unico collante dei parlamentari della maggioranza sia l’esigenza di evitare il voto, visto come una minaccia per deputati attaccati alla poltrona come le ostriche allo scoglio di Verga. Il risultato di tutto ciò è un Governo che potremmo definire balneare, che richiama le esperienze della Prima Repubblica (per la verità, speravamo di essercela lasciata alle spalle…), con un’aggravante non di poco conto: quei governi balneari, almeno, avevano il compito di traghettare il Paese verso una nuova soluzione politica o verso le elezioni, mentre l’attuale governo berlusconiano non fa altro che trascinarci alla deriva, approvando provvedimenti sbagliati, iniqui e miopi – come l’ultima manovra finanziaria, che prosegue nella scellerata azione di tagli al welfare e di attacco alla scuola, dimenticandosi del lavoro e della crescita – che si scaricheranno sulla prossima maggioranza politica e soprattutto sul futuro dei nostri giovani. Rischiamo così di affondare come il Titanic, mentre l’orchestra continua a suonare e Berlusconi a cantare… Lo ascolterà ancora qualcuno?

 

Manuela Ghizzoni

 

Interrogazioni presentate nel mese di giugno

Sulla riduzione degli organici del personale docente, per l’a.s. 2011/12, del centro territoriale permanente e della scuola presso la casa circondariale Sant’Anna, Atto n. 5-05000 del 28 giugno 2011

Sul conferimento di incarichi di docenza universitaria in base all’articolo 1, comma 10, della legge n. 230 del 2005, abrogato dalla legge 240/2010, Atto n. 5-04946 del 22 giugno 2011

Sulla difformità di retribuzione aggiuntiva ai ricercatori di ruolo affidatari di moduli o corsi, Atto n. 5-04944 del 22 giugno 2011

Sulla mancata assunzione dei vincitori di concorso negli Atenei, Atto n. 5-04943 del 22 giugno 2011

Sulla mancata emanazione dello schema-tipo di convenzioni al quale devono attenersi le università e le regioni per regolare i rapporti in materia di attività sanitarie svolte per conto del Servizio sanitario nazionale, come previsto dalla legge 240/2010, Atto n. 5-04835 del 31 maggio 2011

I principali aggiornamenti del sito, le notizie, i commenti e le riflessioni dell’ultimo mese

Tremonti dalla finanza creativa a quella “in eredità”: la manovra da 47 miliardi per il Governo che verrà

Rispunta il taglia-bollette Nel governo è polemica”, di Roberto Giovannini

Sorpresa, l’Italia taglierà drasticamente gli incentivi per le fonti energetiche rinnovabili allo scopo di dare una limatina (la riduzione effettiva sarà solo del 3%) al costo della bolletta elettrica per i cittadini. […]

La Stampa, 04.07.11

 

“Patrimoniale capovolta”, di Nicola Cacace

L’Italia non cresce per tanti fattori e il primo è la diseguale distribuzione del reddito: troppa distanza tra alti e bassi redditi, tra precarietà giovanile e privilegi di molte caste a cominciare da quella politica. […]

L’Unità, 03.07.11

 

“80 miliardi di rigore senza crescita”, di Eugenio Scalfari

È sbagliato sostenere che Tremonti abbia ceduto alle pressioni congiunte di Berlusconi e di Bossi rinviando il grosso della manovra (40 miliardi) al biennio 2013-14. […]

La Repubblica, 03.07.11

 

«È la solita storia: si usa la previdenza solo per fare cassa», intervista a Cesare Damiano di Bianca Di Giovanni

L’ex ministro difende le misure volute da Prodi: «Noi toccammo gli assegni più ricchi per dare la quattordicesima ai più poveri e aiuti ai precari». Niente di più falso. […]

L’Unità, 03.07.11

 

“Le novità (e i tagli) che Tremonti ha nascosto”, di Sergio Rizzo

Diciamolo subito: in un Paese che si appresta a tirare di nuovo la cinghia i tagli agli scandalosi costi della politica dovevano scattare ieri. […]

Il Corriere della Sera, 02.07.11

 

Manovra. Una bomba ad orologeria

Bersani: “Una manovra finanziaria depressiva e di tagli che abbassa la crescita. Le misure del governo lasciano l’Italia con il cappio al collo”. […]

www.partitodemocratico.it, 01.07.11

 

“La rotta del Titanic”, di Vincenzo Visco

Quando nel 2002 il governo di centrosinistra fu sostituito dal governo Berlusconi, l’eredità ricevuta da quest’ultimo era tutt’altro che trascurabile: nel 2000 infatti il Pil era cresciuto del 3,6% (!), il surplus primario era pari al 5-6% del Pil, la bilancia dei pagamenti era in equilibrio, l’occupazione in salita, le tasse in via di diminuzione. […]

L’Unità, 01.07.11

 

“Tagli alla politica solo nella prossima legislatura”, di Alberto Custodero

Non puoi chiedere se non dai, non puoi ridurre se non autoriduci». È questa la filosofia che ispira i tagli ai costi della politica, che però partiranno solo dalla prossima legislatura, presentati ieri da Giulio Tremonti, ministro dell´Economia, e dal premier Berlusconi. […]

La Repubblica, 01.07.11

 

“Bersani: ci fanno un regalino da 40 miliardi. Il segretario del Pd: se vinciamo le elezioni dovremo far fronte agli impegni presi da loro”, di Carlo Bertini

Quattro dita della mano destra alzate, tanto per rinforzare il concetto e sul volto un sorriso beffardo per accompagnare meglio la sentenza sul retropensiero che si cela dietro una «spalmatura» così sbilanciata negli anni di questa gigantesca manovra da parte del governo […]

La Stampa, 29.06.11

 

“Tremonti nel mirino Pdl: manovra da psichiatra”

Scontro a quattro giorni dal varo del decreto da 43 miliardi mld, al Cdm di giovedì. Le bozze della manovra di Giulio Tremonti «andrebbero analizzate da uno psichiatra» e dimostrano che il ministro dell’Economia vuole solo «trovare il modo di far saltare banco e governo» […]

L’Unità, 26.06.11

 

«Con una manovra così la ripresa ce la scordiamo», intervista a Guglielmo Epifani

Povera Italia. Povera, oltre al resto, anche in senso propriamente economico, con il lavoro che non c’è, gli investimenti fermi, il prodotto interno lordo che secondo le previsioni dovrebbe salire pochissimo e che salirà ancor meno, resterà al di sotto dell’uno per cento, gradino minimo che sembra diventato insormontabile. […]

L’Unità, 26.05.11

 

“Ma quale Stato sociale. In tre anni i principali capi di spesa del welfare tagliati del 78 per cento”, di Salvatore Cannavò

“Non abbiamo messo le mani in tasca agli italiani”, ha sempre detto Silvio Berlusconi. “Non è assolutamente vero”, dice invece il “Rapporto sui diritti globali”, presentato ieri mattina dalla Cgil e redatto assieme a un nutrito gruppo di associazioni come Arci, Gruppo Abele, Legambiente, ActionAid e altre. […]

Il Fatto Quotidiano, 09.06.11

Cambia il vento

Comunitaria, governo sotto due volte. Pd: “Si prenda atto, maggioranza finita”

In prima votazione alla Camera non passa la proposta di rinvio della discussione su un articolo della legge 2010 sull’etichettatura dei prodotti alimentari. […]

www.partitodemocratico.it, 29.06.11

 

Crolla il Cavaliere cresce il movimento “invisibile”, di Ilvo Diamanti

Grande è il disordine sotto il nostro cielo. Due mesi di consultazioni – elezioni amministrative e referendum – hanno rivelato un cambiamento profondo nel clima d´opinione. […]

La Repubblica, 27.06.11

 

“Le sconfitte elettorali e la politica immobile”, di Nadia Urbaniti

Continuare come se nulla fosse successo nel frattempo, come se il crollo di fiducia nella politica della destra non ci sia stato, come se la sconfitta di Milano, che prima del 15 maggio sembrava impensabile al premier, sia stata un fatto assolutamente irrilevante. […]

La Repubblica, 26.06.11

 

“La primavera dei giovani”, di Gabriele Romagnoli

C´è qualcosa di nuovo, anzi di scontato, nella politica italiana: il fattore giovanile. Gioventù nelle campagne elettorali, gioventù al voto, gioventù nelle piazze a festeggiare i risultati. Non era sempre stata una protagonista, il motore dei cambiamenti? E dov´era finita? Prima di cercare la risposta bisogna fare una premessa. […]

La Repubblica, 14.06.11

 

Referendum, raggiunto il quorum. PD: “Questo voto è una vittoria per tutto il Paese”

“Al di là di ogni altra possibile considerazione, i referendum ci consegnano un segnale molto chiaro: i cittadini italiani hanno licenziato il governo Berlusconi”, questo il primo commento di Anna Finocchiaro, presidente del gruppo del Pd al Senato. […]

www.partitodemocratico.it, 13.06.11

 

“Al voto, al voto! Prima il Sì, poi il mare”, di Nicla Vassallo, Nadia Urbinati e Francesca Rigotti 

Al voto! Al voto! Popolo tutto, cittadine e cittadini, domenica 12 e lunedì 13, esercitiamo il nostro diritto sovrano. Noi tre filosofe non andremo al mare (ricordate Bettino Craxi?) ma eserciteremo il nostro diritto di voto, riconosciutoci tardivamente ma pur sempre a nostra disposizione, ben conoscendo il privilegio di poter votare. […]

L’Unità, 11.06.11

 

Bersani: “Vogliamo essere il primo partito italiano”

Pier Luigi Bersani apre la Direzione Nazionale del PD con la relazione sul voto alle amministrative: “Mai così bene, neanche nel 2006. Governo si dimetta e si vada al voto”. […]

06.06.11

 

“La sinistra del nord”, di Gad Lerner

L´antidoto al berlusconismo non poteva che sprigionarsi dall´interno della società milanese. La nuova sinistra del Nord è nata nell´unico modo in cui poteva nascere, cioè come alternativa culturale a un sistema di potere ventennale che, proprio a Milano, appariva granitico, pur non essendolo, grazie all´organicità della sua ideologia. […]

La Repubblica, 03.06.11

Idee democratiche

“L’impegno del Pd per il federalismo: per un Paese nuovo, equo e solidale”, di Davide Zoggia

Intervento alla Conferenza “Innovare il Paese. L’Italia intera” […]

01.07.11

 

“Nasce “Tam tàm democratico” il Magazine online di cultura politica del Pd”, di M. Antonella Procopio

“Voglio presentarvi una nuova rivista del Partito democratico di approfondimento e di cultura politica che viaggerà sulla rete”, ha detto il Segretario del Pd Pier Luigi Bersani, aprendo la Conferenza stampa di lancio della rivista Tam tàm democratico. […]

www.partitodemocratico.it, 27.06.11

 

La democrazia italiana, i partiti, il PD

La relazione del segretario Pier Luigi Bersani alla Direzione nazionale […]

24.96.11

 

Riduciamo i costi della politica

Il PD presenta un ordine del giorno per l’abolizione della pensione vitalizia dei parlamentari. Bersani: “Non intendo concedere nulla all’antipolitica ma rivendico una maggiore sobrietà per la politica italiana”. […]

www.partitodemocratico.it, 23.06.11

 

Stato d’emergenza per la gestione dei rifiuti

Il PD ha presentato un disegno di legge per risolvere l’emergenza rifiuti in Campania. Bersani: “Ci prendiamo la responsabilità come partito dell’opposizione di fare quello che un Governo decente si sarebbe dovuto preoccupare di fare”. […]

22.06.11

 

Antitrust: Pd ha proposto liberalizzazioni da inizio legislatura. Eccole

Oggi l’Antitrust ha di fatto certificato che le liberalizzazioni avrebbero potuto dare una spinta diversa al nostro Paese. Le liberalizzazioni e le misure sulla concorrenza Pier Luigi Bersani le ha fatte da ministro. […]

www.partitodemocratico.it, 22.06.11

 

Franceschini, “Il PD considera la sicurezza una importante battaglia e l’ha posta tra i temi programmatici da svolgere”

“Sulle tematiche della sicurezza abbiamo bisogno di colmare un ritardo. Per troppo tempo abbiamo lasciato che la parola sicurezza non fosse in cima alle nostre priorità politiche, mentre lo era per la vita dei cittadini”. […]

www.partitodemocratico.it, 21.06.11

 

“Lavoro: la nostra quota di trasformazione del mondo”, di Pier Luigi Bersani

“Si sta muovendo un enorme energia che non chiede miracoli ma un altro stile, un altro modo, un altro civismo e moralità”. Bersani chiude la Conferenza Nazionale per il Lavoro. Abbiamo fatto un altro passo importante. […]

www.partitodemocratico.it, 19.06.11

 

“Persone, lavoro, democrazia”, di Stefano Fassina

“Noi raccogliamo la sfida dell’innovazione progressiva: valorizzare il lavoro come fonte di identità della persona e fondamento della democrazia”. […]

17.06.11

 

“Il nuovo lavoro, precario e no. Il Pd si confronta a Genova”, di Bruno Ugolini

Uno dei momenti centrali della Conferenza nazionale per il lavoro promossa dal Pd e che inizia domani a Genova sarà un’inchiesta realizzata da Swg. Il titolo è promettente «Essere operai in Italia». […]

L’Unità, 16.06.11

 

“L’etica, la politica, la persona”, di Pier Luigi Bersani

Caro direttore, dalle pagine del Messaggero Lucetta Scaraffia mi pone domande su un problema specifico cui si fa cenno nel mio recente libro, quello cioè dei diritti e delle tutele delle migliaia di bambini e di adolescenti che vivono con coppie dello stesso sesso. […]

Il Messaggero, 12.06.11

 

Bersani: «Ecco la legge elettorale per andare oltre il Porcellum»

Un sistema misto a doppio turno con una soglia di sbarramento e il diritto di tribuna. È questa la proposta di riforma della legge elettorale decisa oggi dal Pd in un vertice tra il segretario Pier Luigi Bersani e i big del partito. […]

L’Unità, 09.06.11

La manovra “tremontiana” sulla scuola

“Le piccole scuole restano senza preside”, di Francesca Milano

Scompariranno circa mille piccole scuole. O, meglio, scompariranno i loro presidi. È questa la conseguenza della norma sugli istituti sottodimensionati prevista dalla manovra. […]

Il Sole 24 Ore, 04.07.11

 

“Da dove verranno i nuovi tagli per l’istruzione?” di Osvaldo Roman

Credo che sia necessario avviare una riflessione sul fatto che il governo presenti in questi giorni in Parlamento una manovra economica, che riguarda ancora una volta nuove riduzioni per l’istruzione, senza che sino ad oggi sia stato oggetto di adeguate valutazioni, nel mondo della scuola, il contenuto in materia del DEF 2011. […]

www.partitodemocratico.it, 01.06.11

 

“Le assunzioni ci saranno, ma in che misura?”, di S.L.P. da La Tecnica della Scuola

La Gelmini rassicura i precari della scuola: le assunzioni si faranno come previsto nel decreto Sviluppo. Il piano riguarda circa 65mila precari. […]

La Tecnica della Scuola, 01.07.11

 

“Scuola a maglie strette per disabili e sostegno”, di Lorenzo Salvia

Dall’anno prossimo si dovrà rispettare solo il limite per le classi senza disabili: 29 alla materna, 27 alle elementari, 30 dalle medie alle superiori. […]

Il Corriere della Sera, 30.06.11

 

“Tagli, meno precari e mancate assunzioni, nella scuola a rischio altri 100mila posti”, di Salvo Intravaia

Saranno accorpate un terzo delle 10.452 istituzioni scolastiche per ridurre il personale. La nuova legge permette di non confermare 30mila docenti di sostegno a contratto […]

La Repubblica, 30.06.11

 

“Finanziaria: Anche le assunzioni nella scuola a rischio? La logica dice che si faranno”

La norma che preoccupa i precari è quella che introduce il blocco del turn over nel pubblico impiego: tra le eccezioni non figura il comparto istruzione. […]

La Tecnica della Scuola, 30.06.11

 

“Dalla manovra un colpo pesante alla scuola”, di Caterina Pes

La deputata Caterina Pes denuncia i provvedimenti del governo: stop delle retribuzioni fino al 2014, congelamento degli organici, accorpamenti di scuole e ridimensionamento degli insegnanti di sostegno. […]

www.partitodemocratico.it, 29.06.11

 

“Il Governo non cambia linea: in arrivo un’altra mannaia triennale”, di Alessandro Giuliani

Il Governo, su proposta del ministro Tremonti, ha in serbo una nuova manovra economica che oltre all’allungamento del blocco delle retribuzioni di un anno, fino al 2014, come per tutti i dipendenti della pubblica amministrazione, prevede diverse altre disposizioni. […]

La Tecnica della Scuola, 29.06.11

 

“Fermato ancora il turn over nuovo stop alle cattedre”, di R.P.

Insegnanti di sostegno, previsto un docente ogni due alunni disabili. Gli impiegati pubblici e la scuola pagano un prezzo alla manovra di Tremonti. É previsto il blocco, o congelamento, degli stipendi e delle retribuzioni accessorie per i dipendenti pubblici fino al 2014: si tratta di una proroga di un anno dello stop impresso dai precedenti decreti. […]

La Repubblica, 29.06.11

 

“Verso un ulteriore blocco dei contratti?”, di R.P.

Per contenere il deficit e per rispettare i vincoli di bilancio imposti dall’Europa, il blocco degli scatti di anzianità e degli stessi contratti collettivi potrebbe continuare ancora per altri due-tre anni: la notizia sta ormai circolando da diversi giorni anche perché il Governo ha già fatto sapere che nella prossima manovra finanziaria da 40 miliardi bisognerà prevedere una bella sforbiciata delle spese. […]

La Tecnica della Scuola, 27.06.11

Idee democratiche per la scuola

“L’istruzione allo sbando”, di Francesca Puglisi

Il caos provocato dalla griglia digitale errata pubblicata sul sito dell’Invalsi, per correggere le prove degli studenti, è solo l’ultimo segnale della débacle del ministero di Viale Trastevere e di un Governo ormai allo sbando. […]

L’Unità, 22.06.11

 

Scuola, Pd: voto di fiducia è inno al precariato

Ghizzoni: dl sviluppo è pietra tombale per precari scuola. “Con la fiducia di oggi il governo mette una pietra tombale sulle attese dei precari della scuola. […]

21.06.11

 

Scuola Pd: istituti insicuri, serve commissione di inchiesta. Depositata proposta di legge alla Camera

Una commissione di inchiesta per fare luce sull’utilizzo dei fondi destinati all’edilizia scolastica. Come sono stati utilizzati? Quante opere sono state avviate? Che fine ha fatto l’anagrafe dell’edilizia scolastica che, secondo il ministro Gelmini, era già stata completata? […]

Agenzia Dire, 16.06.11

 

Edilizia scolastica: Ghizzoni (Pd), necessaria commissione parlamentare d’inchiesta. Dopo Consiglio di Stato non più rinviabile

L’edilizia scolastica è in uno stato drammatico. I finanziamenti stanziati non riescono ad essere spesi e l’Anagrafe dell’edilizia scolastica, nata per essere uno strumento fondamentale per la programmazione, non è ancora utilizzabile. […]

15.06.11

 

“Decreto legge n. 70: le proposte di modifica del Pd sul precariato scolastico”, di Giovanni Bachelet e Manuela Ghizzoni

L’articolo 9 del cosiddetto Decreto sviluppo (A.C n.4357) al comma 17 prevede “la definizione di un piano triennale per l’assunzione a tempo indeterminato, di personale docente, educativo ed ATA, per gli anni 2011-2013, sulla base dei posti vacanti e disponibili in ciascun anno, delle relative cessazioni del predetto personale e degli effetti del processo di riforma previsto dall’articolo 64 della legge 6 agosto 2008, n. 133”. […]

11.06.11

 

Proposta di parere alternativo del PD sul decreto-legge 13 maggio 2011, n. 70.

Disegno di legge C 4357, recante conversione in legge del decreto-legge 13 maggio 2011, n. 70, concernente “Semestre europeo – Prime disposizioni urgenti per l’economia” […]

09.06.11

 

“Un paese che studia poco”, di Luigi Berlinguer

La recente indagine Istat non va superficialmente archiviata.

Sono d’accordo con coloro che definiscono quei numeri «una lezione per la politica» perché rivelano moti e patologie profonde della nostra società. Quel rapporto è un grido d’allarme sullo spreco di risorse e una sfida sociale. […]

Europa Quotidiano, 04.06.11

Scuola tra tagli, precari e classi pollaio

“Effetto maestro prevalente: via 52mila posti”, Claudio Tucci

L`introduzione del maestro prevalente alla scuola primaria, a parità di popolazione scolastica, farà ridurre del 20% il personale docente nei primi cinque anni. […]

Il Sole 24 Ore, 28.06.11

 

“Alcuni consigli alle famiglie per un buon avvio del nuovo anno scolastico”, a cura di Salvatore Nocera

Ore di sostegno, ma anche classi troppo affollate, assistenti all’autonomia e alla comunicazione e assistenza igienica. Proponiamo il facsimile di una lettera che tutte le famiglie di alunni con disabilità possono indirizzare ai rispettivi Dirigenti Scolastici, come promemoria utile ad evitare problemi in vista del prossimo anno scolastico 2011-2012 […]

www.superando.it, 25.06.11

 

“Sviluppo, il governo cancella la norma aprigraduatorie”, di Alessandra Ricciardi

Il governo cancella l’emendamento di maggioranza Pdl-Lega (nella identica versione presentato anche dal Pd) di riapertura delle graduatorie permanenti. […]

ItaliaOggi, 21.06.11

 

Dl sviluppo. Pd, il governo crea precariato nella scuola

Ingiusta esclusione dalle graduatorie di 20mila docenti. “La modifica fatta dal Governo al maxiemendamento che riguarda il mancato inserimento nelle graduatorie dei docenti già abilitati o che si stanno abilitando, è molto grave, nel merito e nel metodo”. […]

20.06.11

 

“Addio stabilizzazione dei precari!”, di Silvana La Porta

Il testo del decreto sviluppo, che verrà portato in Aula la prossima settimana, non offre soluzione ad una speranza che era balenata da mesi e per la quale tanti supplenti avevano speso fior di quattrini: quella di giungere alla stabilizzazione lavorativa attraverso le aule dei tribunali […]

La Tecnica della Scuola, 17.06.11

 

“Dl Sviluppo, ecco i provvedimenti sulla scuola che vi si nascondono”, da Tuttoscuola

Resta molta perplessità su questo modo di legificare, attraverso provvedimenti onnicomprensivi e immodificabili (pena la caduta del Governo), che inseriscono in calderoni normativi provvedimenti del tutto eterogenei […]

www.tuttoscuola.com, 17.06.11

 

Via libera alla class action contro le “scuole pollaio”, di Flavia Amabile

Basta con le classi pollaio, superaffollate a dispetto di leggi e norme sulla sicurezza. Anche il Consiglio di Stato ha dato il suo via libera alla class action promossa dal Codacons sulle aule sovraffollate dove il numero di alunni supera il limite previsto dalle leggi. […]

La Stampa, 16.06.11

 

“Riforma Gelmini a rischio su aule e classi”, di Francesco Loddo

Il Consiglio di Stato ha rigettato il ricorso del ministero dell’Istruzione e del ministero dell’Economia contro la sentenza n. 552 del Tar Lazio con la decisione 03512 del 9 giugno 2011. Si tratta della prima class action vinta contro la pubblica amministrazione. […]

Il Sole 24 Ore, 15.06.11

 

“Una palese discriminazione la Consulta la boccerebbe”, di Marina Cavallieri

La proposta della Lega scatena polemiche, divide gli insegnanti, acuisce le contrapposizioni, ma nessuno alla fine sembra veramente credere che si realizzerà. […]

La Repubblica, 15.06.11

 

“A settembre più di 4 mila scuole con dirigenti a metà tempo”, di R.P.

A settembre più di 4 mila scuole con dirigenti a metà tempo. Lo segnalano i sindacati dell’area V che chiedono al Ministero di autorizzare il mantenimento in servizio di tutti i dirigenti scolastici con più di 65 anni che hanno chiesto di rimanere ancora al lavoro. […]

La Tecnica della Scuola, 13.06.11

 

Contro le violazioni del ministro, parte il ricorso al Tar

Più di 2mila ricorrenti e tante associazioni come sostenitrici: il mondo della scuola si muove contro la circolare 21/2011 che taglierà a settembre 34.000 posti. Appello per la mobilitazione delle Regioni […]

www.partitodemocratico.it, 06.06.11

Scuola: echi locali

Tagli alla scuola, in montagna va anche peggio

Interrogazione degli on. Miglioli e Ghizzoni al ministro Gelmini […]

29.06.11

 

Tagli al personale ATA, il Pd: “Governo irresponsabile”

L’on. Manuela Ghizzoni: “Genitori, insegnanti e studenti costretti ad arrangiarsi”. Gli ultimi dati diffusi dai sindacati della scuola rivelano che, dopo i tagli sui docenti, sono in arrivo anche quelli sul personale amministrativo, tecnico e ausiliario (ATA). […]

28.06.11

 

“Scuola, 10 mila genitori in lotta”, di Davide Berti

La mobilitazione di genitori e insegnanti in piazza Matteotti ha raggiunto l’obiettivo. I casi di Spilamberto e San Damaso. «A Modena mancano all’appello 123 insegnanti ridateceli». […]

La Gazzetta di Modena, 26.07.11

 

Scuola, a rischio corsi serali e insegnamento in carcere

L’on. Ghizzoni e la sen. Bastico lanciano l’allarme e interrogano la Gelmini. “Si tratta di un vero e proprio smantellamento dell’istruzione degli adulti”. […]

24.06.11

 

Modena «Oltre 120 insegnanti in meno». I genitori in piazza Matteotti: «A rischio il tempo prolungato», di Gianpaolo Annese

Settanta insegnanti in meno alle scuole superiori, 42 mancanti alle medie, 11 alle elementari. Solo due posti in più alle scuole d’infanzia (contro i 16 necessari): in tutto 121 posti in meno nelle scuole di Modena e provincia. […]

Il Resto del Carlino, 20.06.11

 

Scuola, Pd in piazza con i genitori contro i tagli

L’on. Ghizzoni e la sen. Bastico partecipano al sit in piazza Matteotti. Intanto lanciano un appello anche ai parlamentari del centrodestra. […]

18.06.11

 

“Emilia Romagna: In regione più studenti e meno docenti”, di Laura Cappon

In regione la popolazione scolastica aumenta ma il personale continua a calare. È il quadro che emerge dal Report sul sistema educativo in Emilia Romagna stilato dall’Assessorato alla scuola di Viale Aldo Moro. […]

L’Unità, 14.06.11

Cronache scolastiche ai tempi della Gelmini

Due domande al ministro…

Gli studenti della Rete scrivono alla Gelmini: “Ci hanno insegnato che merito vuol dire premiare chi arriva per primo partendo dalle stesse possibilità, perché invece nella scuola italiana chi rimane in dietro è abbandonato a se stesso?” […]

www.partitodemocratico.it, 28.06.11

 

“Prepariamoci al dopo Gelmini”, di Fabrizio Dacrema

I recenti risultati elettorali ci dicono chiaramente che una fase politica è ormai alla fine. Quali che siano i tempi della transizione, questo governo, ormai ridotto al galleggiamento balneare, ha imboccato la strada del declino irreversibile. […]

ScuolaOggi, 24.06.11

 

“I ragazzi sedotti dal presente”, di Michele Serra

Allo scritto di italiano della maturità quasi la metà degli studenti, il 43 per cento, ha scelto di svolgere il tema sul cibo, che tra i documenti di sostegno comprendeva anche un dialogo (non facile, e irto di implicazioni politiche ed economiche) tra Carlo Petrini e Jeremy Rifkin uscito su questo giornale. […]

La Repubblica, 23.06.11

 

“In Italia 800.000 studenti lasciano i banchi prima del tempo”

Secondo dei dati ufficiali, emessi il 21 giugno dall’associazione “Save The Children, si tratta del 18,8% della popolazione fra i 18 e i 24 anni. […]

La Tecnica della Scuola, 23.06.11

 

“Tagliare è un obbligo, sulla scuola un delitto”, di Maurizio Ferrera

La crisi greca sta mettendo a dura prova la tenuta dell’Unione Europea. Il pericolo immediato è il default del debito sovrano di Atene. […]

Il Corriere della Sera, 23.06.11

 

“Test Invalsi, caos correzioni I sindacati: risultati sbagliati”, di Flavia Amabile

Secondo il ministero dell’Istruzione si tratta di un problema minimo e subito risolto, per i sindacati invece il danno è enorme e il ministero è allo sbando. […]

La Stampa, 22.06.11

 

“Insegnare? Professione per pochi”, di Alessandra Ricciardi

Il ministero ha stimato il fabbisogno di nuovi docenti fino al 2015. Nelle università corsi a rischio. A una prima lettura, sembra tutto ok, anzi. Sapere che la scuola italiana, da qui a 4 anni, ha bisogno di 23 mila nuovi docenti da abilitare alla professione può apparire addirittura consolante, dal punto di vista delle opportunità formative ma anche occupazionali. […]

ItaliaOggi, 21.06.11

 

“Sostegno a scuola, ora si cambi”, di Flavia Amabile

Il rapporto «Il sistema attuale è troppo discrezionale e ha reso cronica la mancanza di insegnanti specializzati» La proposta «L’esame dei progetti, e l’assegnazione dei fondi spetterebbe ai Centri Risorse per l’Integrazione» […]

La Stampa, 15.06.11

 

“Precari a chiamata diretta, no grazie”, di Pippo Frisone

A pochi giorni dall’aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento che ha rimesso in movimento le speranze di oltre 230mila precari, Governo, Centro-destra e Confindustria si sono trovati subito d’accordo a intonare il de-profundis a un sistema di reclutamento basato su anzianità e titoli culturali. […]

ScuolaOggi, 14.06.11

 

“Salvare la scuola in due mosse: passione e digitale”, intervista a Marc Prensky di Luca Landò

Lasciate ogni computer voi che entrate. Certo, Dante la metteva diversamente ma per un ragazzo cresciuto a internet e twitter, facebook e videogiochi l’inferno, oggi, è un ambiente senza tecnologie digitali. Come la scuola. […]

L’Unità, 07.06.11

 

“Forchette rotte”, di Mila Spicola

Saretta vorrebbe fare il liceo artistico. Farà un corso d’estetista. “Professoressa, il liceo? E come faccio? E poi che faccio?” Luigi vorrebbe andare al liceo musicale. Farà il professionale breve per l’elettotecnico. “Il musicista, professoressa, il musicista classico mi piacerebbe fare. Ma poi di che campo?” […]

L’Unità, 06.06.11

Cronache universitarie ai tempi della Gelmini

Università, PD: Gelmini più occupata con PDL che con attuazione riforma

Dichiarazione di Marco Meloni Responsabile Pd Università. Di 40 decreti attuativi della riforma dell’Università, a oggi solo 1 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale. […]

01.06.11

 

“Ricercatori italiani dei fannulloni? Leggete i rapporti internazionali”, di Pietro Greco

Dicono che i ricercatori italiani siano dei fannulloni. E dei provinciali. Ma questi noti commentatori non leggono i rapporti internazionali su come va la scienza nel mondo. […]

L’Unità, 27.06.11

 

“Tecnologia e sapere. Il ruolo degli intellettuali all’epoca di web e TV. Difendiamo la scuola e l’università pubbliche”, di Nicla Vassallo

L’intellettualità, la filosofia in particolare, ci aiuta a svelare le complessità del nostro mondo, ma pure a evidenziarne, addirittura a denunciarne le carenze. […]

L’Unità, 21.06.11

 

“«Ultimi in Europa» I ragazzi bocciano il governo anche sull’Università”, di S.C.

«Cerchiamo 110 giovani che frequentano l’Università…». Tutto è nato da un messaggio messo sul sito web del Pd dal responsabile Università e ricerca del partito Marco Meloni. […]

L’Unità, 10.09.11

 

Serve uno sforzo per garantire un futuro alle nuove generazioni. Bersani a Italia110 risponde alle domande dei ragazzi su regole, merito, innovazione

innovazione

“Vuole replicare a Berlusconi? No andiamo avanti con le domande dei ragazzi”. 5 minuti di applausi per Bersani a Italia110 che non si ocupa dei problemi del premier ma di quelli dei giovani italiani. […]

www.partitodemocratico.it, 09.06.11

 

“Tra precarietà e partecipazione. L’identikit dei giovani italiani”, di Carmine Saviano

Una ricerca di Termometro Politico disegna i tratti degli Under 35. Pronti a difendere le pensioni dei genitori, ma il sogno resta il posto fisso. Poca voglia di politica e tanta fiducia nel Presidente della Repubblica e nella magistartura. […]

La Repubblica, 09.06.11

Cultura: è tempo di saldi

Proposta di legge PD sulla qualificazione degli addetti alla tutela e valorizzazione dei beni culturali”, di Milena Grieco

Creazione di un registro professionale e certificazione per l’accesso alla professione. La proposta prevede un sistema di certificazione per dimostrare di avere i requisiti minimi per accedere alla professione di restauratore, la creazione di un registro nazionale di professioni relative ai beni culturali, e l’adeguamento alle leggi europee per assicurare il libero esercizio dell’attivitá in tutti gli Stati membri. […]

www.partitodemocratico.it, 30.06.11

 

“Come salvare l´arte del Belpaese tra soldi privati e tagli pubblici”, di Salvatore Settis

In Francia, malgrado la crisi, è stato deciso di non togliere nemmeno un centesimo ai finanziamenti in questo settore. Anche negli Stati Uniti i musei traggono dai visitatori una piccola parte dei loro incassi […]

La Repubblica, 30.06.11

 

Cultura, Pd: Galan vuole centralizzare celebrazioni bicentenario verdiano

Ghizzoni e Motta: Governo vuole sottrarre a territori ‘verdiani’ organizzazione e progettualità. “Una legge che per accontentarne uno ne accontenta otto, tradotto: una legge che serve solo a distribuire qualche favore. […]

29.06.11

 

“Cultura, musei, cinema un’industria da 68 miliardi”, di Giovanni Valentini

E se qualcuno pensa ancora che “con la cultura non si mangia”, ha motivi più che sufficienti per ricredersi e anche fare indigestione. […]

La Repubblica, 27.06.11

 

“Diritto d’autore Il controllo spetta al giudice”, di Juan Carlos De Martin

Ameno di un cambio di direzione dell’ultimo minuto, l’Italia si appresta a mostrare al mondo come un grande Paese democratico possa distrarsi al punto da permettere a un’autorità amministrativa, invece che a un giudice, di decidere cosa è lecito pubblicare. […]

La Stampa, 27.06.11

 

“Il teatro di Pompei sequestrato (infine)”, di Gian Antonio Stella

Igiudici della Procura di Torre Annunziata hanno sequestrato, finalmente, il teatro di Pompei, sottoposto l’anno scorso a una ristrutturazione con il calcestruzzo che lo ha letteralmente stuprato. […]

Il Corriere della Sera, 26.06.11

 

Il sogno dei giovani del Valle “Un´altra cultura è possibile” di Curzio Maltese

La storica sala occupata dal 14 giugno da artisti precari e non per chiedere lavoro e nuove regole. Pago le bollette con la tv. Fare teatro è un lusso. Perchè i miei colleghi di Londra campano bene? […]

La Repubblica, 23.06.11

 

“La cultura non è petrolio”, di Francesco Bonami

Se vogliamo parlare di cultura eliminiamo prima di tutto una snervante affermazione: «I beni culturali sono il nostro petrolio». Il petrolio è una materia che la gente si trova per destino sotto i piedi. Avere il petrolio non è un merito ma un caso. […]

La Stampa, 23.06.11

 

“Sos dal più grande archivio storico”, di Mario Pirani

Il 9 maggio, nel giorno del 33° anniversario dell´assassinio di Aldo Moro, il presidente del Tribunale di Roma, Paolo De Fiore, ha consegnato al direttore dell´Archivio di Stato della Capitale, Eugenio Lo Sardo, 11 lettere scritte dallo statista ucciso durante la sua prigionia e che fanno parte della documentazione processuale. […]

La Repubblica, 13.06.11

 

“I Bronzi ora diventano bulletti Lo sfregio dello spot calabrese”, di Gian Antonio Stella

«Ritirate quello spot: ci danneggia!» . I bronzi di Riace in versione «giovanottoni volgarissimi e abbronzati» che nella pubblicità della Calabria fanno «pari montagna, dispari mare» mostrando chiappe e pudenda come due bulli di un club nudista, hanno lasciato molti calabresi a bocca aperta: «Ma è questo il modo di trattare due capolavori?». […]

Il Corriere della Sera, 08.06.11

Trame forti e politica debole: signori e signore, la P4

“Tangenti, spie e burattinai la corruzione al potere”, di Guido Crainz

«C´era un Paese che si reggeva sull´illecito»: lo scriveva Italo Calvino nel 1980, in un fulminante Apologo sull´onestà nel paese dei corrotti che segnalava con lucidità un mutamento decisivo. […]

La Repubblica, 26.06.11

 

“Fammi passare quell’emendamento”, di Giovanni Bianconi e Fiorenza Sarzini

Ordini, consigli e indicazioni di voto: l’atteggiamento di Luigi Bisignani, nelle telefonate intercettate, è quello di un ministro, un sottosegretario o un leader di partito. […]

Il Corriere della Sera, 21.06.11

 

“Così funzionava la macchina del fango”, di Liana Milella

Se l´erano scritto da soli l´Undicesimo comandamento. Si declinava così: «Il possesso d´informazioni genera potere». […]

La Repubblica, 21.06.11

 

“Il metodo del dottor Gigi”, di Alberto Statera

Che odore stantio di deja vu. Sembra di tornare indietro di quasi un terzo di secolo spizzicando le nuove gesta di Gigi Bisignani, il furetto scattante che allora reclutava per conto di Licio Gelli e oggi ha federato tutte le “P” massonico-affaristiche della seconda Repubblica. Ultima conosciuta, per ora, la P4. […]

La Repubblica, 17.06.11

A’ munnezza

“La Liguria prende i rifiuti napoletani”, di Alessandro Fulloni

No della Lombardia: se vogliono, mandiamo esperti in discariche. La Liguria darà una mano e accoglierà 20 mila tonnellate di spazzatura che stanno marcendo tra le strade di Napoli. […]

Il Corriere della Sera, 03.07.11

 

Gelo di Napolitano «I l decreto rifiuti non è risolutivo», di Marzio Breda

Il capo dello Stato Giorgio Napolitano dà il via libera al decreto rifiuti ma ritiene il provvedimento «non risolutivo» e auspica ulteriori interventi del governo. […]

Il Corriere della Sera, 02.07.11

 

Passa il decreto rifiuti, ma il governo si spacca. E Napolitano lo giudica insufficiente

La Lega non vota il testo deliberato dal Consiglio dei ministri. Bersani: “Mi pare una frittata di portata rilevante”. Bianchi: “Il governo prenda atto della sua inesistenza e si dimetta”. Il governo di Berlusconi ancora una volta dimostra la propria fragilità e assenza di coesione interna, spaccandosi in due sul decreto rifiuti. […]

www.partitodemocratico.it, 01.07.11

 

“Quando a Milano c’erano i furbetti della monnezza”, di Antonio Massarutto

Negli anni Novanta il capoluogo lombardo rischiò il collasso-spazzatura. Ma con uno spregiudicato artificio burocratico i rifiuti “urbani” si trasformarono in rifiuti “speciali” e furono smaltiti fuori dalla Lombardia, in impianti localizzati in varie regioni italiane. […]

LaVoce.info, 28.06.11

 

“Le trombe leghiste e le campane di Napoli nella disfida della spazzatura”, di Stefano Folli

Nel paradosso quotidiano che è ormai la politica italiana, c’è anche chi tira in ballo Pier Capponi, il condottiero fiorentino che mise un freno all’esercito francese con la famosa frase: «se voi suonerete le vostre trombe, noi suoneremo le nostre campane». […]

Il Sole 24 Ore, 26.06.11

 

“L’egoismo padano”, di Gad Lerner

La Lega incarognisce e comincia a dare il peggio di sé. Sgominata nel Nord che sognava già suo; asserragliata nel governo di Roma ove s´è distinta solo per lottizzazione e clientelismo; incapace di emanciparsi dal Capo che non ne azzecca più una; scattano in lei i riflessi pavloviani dell´egoismo territoriale. […]

La Repubblica, 25.06.11

Il malcontento dei leghisti

“Lega, la corda si spezza?”, di Mariantonietta Colimberti

Oggi consiglio dei ministri caldo: il Carroccio minaccia lo strappo.

Non è certo un buon viatico per il consiglio dei ministri di oggi quanto avvenuto alla camera ieri, dove il governo è stato battuto più di una volta sulla legge comunitaria. […]

Europa Quotidiano, 30.06.11

 

I ministeri restano a Roma, passa l’Odg del Pd

Zoggia: “A Pontida Leoni, a Roma pecoroni”. Franceschini: “Finisca questa buffonata della Lega che a Pontida ruggisce e a Roma accetta ogni pasticcio”. […]

www.partitodemocratico.it, 22.06.11

 

“I bizantini di padania”, di Filippo Ceccarelli

«La barra è dritta» ha proclamato Berlusconi; e figurarsi cosa sarebbe accaduto ieri se era pure storta. Super-pastrocchio a Montecitorio sui ministeri che forse se ne vanno a Monza, «in arcana rappresentanza operativa», però restano a Roma, ma grazie al voto dell´opposizione a cui un bel pezzo di maggioranza si è adeguata. […]

La Repubblica, 22.06.11

 

«A Pontida porteremo uova marce e fischietti», di Giuseppe Rizzo

Ai leader della Lega stanno già fischiando le orecchie. Per il momento sono solo fischi virtuali, ma il Senatur e gli altri leader del Carroccio temono che domenica, al tradizionale raduno a Pontida, quei fischi possano trasformarsi in contestazioni reali. […]

L’Unità, 17.06.11

 

“Bossi bluffa, la Lega è nel marasma. A Pontida l’ombra del processo breve”, di Francesco Lo Sardo

Domenica petardi e fumo. Dopo la festa, gabbata la base, sì alla prescrizione breve: e non solo… Acqua in bocca. In commissione giustizia, a palazzo Madama, si procede alla velocità della luce. Ma due giorni fa, alla riunione dei capigruppo del senato, il Pdl s’è ben guardato dal domandare la calendarizzazione per l’aula della prescrizione breve. […]

Europa Quotidiano, 16.06.11

 

“Pontida, 21 anni di adunate e di promesse non mantenute”, di Mattia Feltri

Anno 1990, fondazione della Repubblica del Nord. Anno 1992, fondazione della Commissione costituente della Repubblica del Nord. Anno 1993, fondazione del Parlamento della Repubblica del Nord. Anno 1994, pausa per l’ingresso nel governo, quello vero, approvato per acclamazione dal popolo padano. […]

La Stampa, 13.06.11

 

“I ministeri al Nord e la partita leghista”, di Giuliano Amato

Non ha destato l’attenzione che merita la proposta di iniziativa popolare per la “territorializzazione dei ministeri”, avanzata dal ministro Calderoli. […]

Il Sole 24 Ore, 12.06.11

Donne: se non ora quando?

«Se non ora quando un Paese per donne? Ecco perché è tempo di tornare a parlarci», di Valeria Fedeli

Il 9 e il 10 luglio ci ritroveremo a Siena: una piattaforma aperta per dare voce a chi si è riconosciuto nel movimento del 13 febbraio. […]

L’Unità, 03.07.11

 

«Licenziamo solo le donne così stanno a casa con i figli», di Laura Matteucci

«Licenziamo le donne così possono stare a casa a curare i bambini, e poi quello che portano casa è il secondo stipendio…». Anno domini 2011 dopo Cristo, profondo nord. […]

L’Unità, 30.06.11

 

Donne nei Cda, ’sì’ bipartisan. Camera dà il via libero definitivo

Il ddl è stato approvato con 438 sì, 27 no e 64 astenuti. La componente femminile nei Consigli dovrà essere di un quinto a partire dal 2012 e di un terzo dal 2015. […]

La Repubblica, 28.06.11

 

Le donne del Pd «Firme per una nuova legge sulla maternità», di S.C.

Il Pd ha avviato una raccolta di firme per una legge di iniziativa popolare: no a dimissioni in bianco, maternità come diritto universale, congedo di paternità obbligatorio e piano straordinario per gli asili nido. […]

L’Unità, 26.06.11

 

Bindi: «Se il vento sta cambiando è anche merito delle donne»

«Se il vento cambia è anche perché le donne hanno dato inizio alla stagione del cambiamento dal 13 febbraio scorso. Le donne sono il motore determinante». […]

L’Unità, 25.06.11

 

“In pensione a 65 anni? Donne italiane spremute come limoni”, di Vittoria Franco

Nel suo ultimo rapporto come governatore della Banca d’Italia, Mario Draghi è tornato a ribadire un concetto ormai condiviso da tutti gli studiosi di economia: la marginalità delle donne nel mercato del lavoro, nelle carriere, nei luoghi decisionali è un elemento di arretratezza […]

L’Unità, 23.06.11

 

Tornano le donne di “Se non ora quando?” “L´Italia si è svegliata, la politica ci ascolti”, di Silvia Fumarola

La regista Cristina Comencini: dopo il milione in piazza di febbraio, il 9 e 10 luglio gli Stati generali della condizione femminile. C´è stata una gigantesca mobilitazione popolare che ha influenzato le elezioni. […]

La Repubblica, 19.06.11

 

“Un altro passo indietro per le donne italiane”, di Daniela Del Boca e Letizia Mencarini

Dal Rapporto annuale Istat per il 2010 emerge come la condizione delle donne italiane nel mercato del lavoro sia ulteriormente peggiorata nell’ultimo triennio. […]

LaVoce.info, 11.06.11

La crisi che c’è e il lavoro che manca

“L’Italia è ormai incapace di usare il suo capitale umano”, di Laura Matteucci

L’unico segnale non negativo è la lieve diminuzione della disoccupazione, soprattutto femminile. Per il resto si confermano dati disastrosi: quello sulla disoccupazione giovanile, di dieci punti percentuali più alta rispetto alla media europea, peraltro già elevata, e quello sulle donne disoccupate nel sud. […]

L’Unità, 02.07.11

 

L’Istat smaschera le bugie di Berlusconi

Aumentano i giovani disoccupati in Italia. Il tasso di disoccupazione giovanile (15-24 anni) nel primo trimestre del 2011 sale a 29,6%, dal 28,8% nello stesso periodo del 2010. Bersani: “L’ occupazione non può crescere con una manovra recessiva” […]

www.partitodemocratico.it, 01.07.11

 

“Contratti, il coraggio di guardare avanti”, di Tito Boeri

Ci sono voluti 18 anni. Ma alla fine l´accordo tra Cgil, Cisl, Uil e Confindustria sulle nuove regole della contrattazione e sulla rappresentanza è arrivato. […]

La Repubblica, 30.06.11

 

“Sindacati e Confindustria. Accordo unitario sui contratti”, di Giuseppe Vespo

Alla fine l’intesa unitaria è arrivata. Confindustria e sindacati hanno siglato un documento comune sulla validità dei contratti e la rappresentatività delle sigle sindacali. […]

L’Unità, 29.06.11

 

Manovra, i sindacati avvertono: «Non si fa cassa con le pensioni», di Felicia Masocco

Le Regioni disertano l’incontro con il governo perché non dice quello che sa e loro devono apprendere dai giornali dei tagli che si stanno abbattendo sui bilanci degli Enti locali. […]

L’Unità, 23.06.11

 

“Un piano nazionale per tornare al futuro”, di Stefano Fassina

Oggi il lavoro subisce rapporti di forza sfavorevoli mai visti nel secolo scorso.La sfida è comporre un`alleanza tra tutte le persone che lavorano. Domani e sabato, a Genova, il Pd svolge il passaggio conclusivo della Conferenza nazionale per il lavoro. […]

www.partitodemocratico.it, 16.06.11

 

“«Accordo o legge», sui contratti il bivio della Confindustria”, di Giuseppe Vespo

«Una chiacchierata, un giro d’orizzonte » di oltre due ore quello che ha visto ieri faccia a faccia Emma Marcegaglia e Susanna Camusso. La leader degli industriali e quella del sindacato si confrontano su rappresentanza e contratti di lavoro. […]

L’Unità, 15.06.11

 

“Industria, produzione quasi ferma, l’Italia scivola al 7° posto mondiale”, di Luciano Costantini

Un Paese che arranca. Praticamente fermo. Superato da India e Corea del Sud e che ora sente sul collo il fiato del Brasile che viaggia a sole due incollature di distanza, ma con la più che fondata speranza di un prossimo sorpasso. […]

Il Messaggero, 09.06.11

Per i diritti di tutti

“Minori, arriva il garante per i diritti e non solo”, di Anna Serafini

Con l’approvazione al senato della legge sul garante dell’infanzia e dell’adolescenza l’Italia si mette finalmente al pari con gli altri paesi in materia di diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. […]

Europa Quotidiano, 29.06.11

 

“Da stranieri a nuovi italiani la carica dei quarantamila”, di Vladimiro Polchi

«Sono italiana: ora finalmente c´è scritto anche sui documenti, quello che sento di essere da anni. Per me vuol dire tanto: poter votare, festeggiare i 150 anni dell´Unità, dare alle mie figlie la nazionalità del Paese dove ho scelto di crescerle, vivere, lavorare e pagare le tasse». […]

La Repubblica, 15.06.11

 

“Gli immigrati danno più di quanto ricevono. Ecco i dati Inps raccolti e diffusi dalla Caritas”, di Vladimiro Polchi

Hanno versato nelle casse dell’istituto di previdenza 7,5 miliardi di euro nel 2008. Nell’insieme, sono 2.727.254 i lavoratori stranieri assicurati, pari a oltre un ottavo (12,9%) di tutti gli iscritti all’Inps (21.108.368). […]

La Repubblica, 10.06.11

 

“Una reazione morale contro l’indifferenza”, di Giorgio Napolitano

Caro Magris, lei ha dolorosamente ragione. Tocca noi tutti («pure me stesso mentre sto scrivendo queste righe» : lei ha voluto sottolineare nell’articolo sul Corriere di sabato) l’assuefazione alle tragedie dei «profughi in cerca di salvezza o di una sopravvivenza meno miserabile» che periscono in mare. […]

Il Corriere della Sera, 06.06.11

Letture per aprire la mente

“La differenza fra un treno e un golpe”, di Michele Brambilla

Sarebbe fin troppo banale condannare la guerriglia in Val di Susa dicendo che mai e poi mai si può giustificare l’uso della violenza, che una cosa sono le proteste pacifiche e un’altra i lanci di pietre e di bombe carta, eccetera eccetera. […]

La Stampa, 04.07.11

 

“I burattini del Cavaliere”, di Curzio Maltese

Nel teatro delle marionette del basso impero berlusconiano, ieri è stato il giorno del pupo Alfano, eletto segretario del Pdl o di Berlusconi, come dice Bersani, per acclamazione. […]

La Repubblica, 02.07.11

 

“La politica del rinvio”, di Claudio Tito

Questo governo è ormai incapace di assumere decisioni. La sua maggioranza è troppo debole e confusa per segnare una linea netta. Ogni scelta diventa un compromesso al ribasso. Quel che è accaduto ieri in consiglio dei ministri rappresenta plasticamente una coalizione che balbetta senza sosta. […]

La Repubblica, 01.07.11

 

“Il risveglio civile”, di Miguel Gotor

Dopo i successi alle amministrative e al referendum il discorso pubblico progressista è esploso come un tappo di champagne. Gli stessi che per anni avevano fomentato un racconto disfattista del nostro Paese si sono trasformati nei cantori della nuova Italia. […]

La Repubblica, 30.06.11

 

“Se a Napoli arrivassero gli angeli della monnezza”, di Adriano Sofri

Immagino come un dopoguerra, un film di persone che scendano in strada a prendere ciascuna il proprio sacco di spazzatura e se ne rientrino in casa. Confronto la monnezza a Napoli col fango dell’Arno a Firenze nel 1966. […]

La Repubblica, 28.06.11

 

“Governo, la grande recita”, di Mario Calabresi

Da almeno un anno nella politica italiana esistono due universi paralleli: quello della realtà e quello della finzione. […]

La Stampa, 24.06.11

 

“Le liberalizzazioni perdute”, di Tito Boeri

Nessuna liberalizzazione in questa legislatura, nessuna nemmeno all´orizzonte perché ormai sono state derubricate dall´agenda politica. […]

La Repubblica, 23.06.11

 

“Finisce la stagione della docilità”, di Nadia Urbinati

Le analisi dell´esito del voto sono un indicatore non meno interessante del risultato del voto. Prendiamo come caso esemplare il modo con il quale leader politici e commentatori di area centro-destra hanno descritto i cittadini che hanno reso possibile il quorum e poi la sconfitta delle leggi passate da questa maggioranza: “arrabbiati”, “terrorizzati”, “emotivi”. […]

La Repubblica, 20.06.11

 

“Sotto il vulcano”, di Massimo Giannini

Non c´è bisogno di aspettare Pontida per capire che il destino di Berlusconi è segnato. Lo dice l´economia, prima ancora che la politica. […]

La Repubblica, 18.06.11

 

“L’irruzione del futuro”, di Barbara Spinelli

Forse, dopo la perdita di Milano e Napoli, la sconfitta al referendum è la più avvilente nella storia di Berlusconi. Si era messo in testa che ignorandolo l´avrebbe ucciso, l´aveva definito «inutile», e il giorno del voto se n´era andato pure al mare, esemplarmente. […]

La Repubblica, 15.06.11

 

“Il flauto magico spezzato”, di Ezio Mauro

Il flauto magico si è spezzato, gli italiani dopo vent´anni rifiutano di seguire la musica di Berlusconi. Quattro leggi volute dal premier – una addirittura costruita con le sue mani per procurarsi uno scudo che lo riparasse dai processi in corso – sono state bocciate da una valanga di “sì” nei referendum abrogativi che hanno portato quasi 27 milioni di italiani alle urne. […]

La Repubblica, 14.06.11

 

“La forza dell’emozione”, di Barbara Spinelli

Improvvisamente, come se per quasi vent´anni non avesse costruito il proprio potere sulla concitazione degli animi, Berlusconi invita alla calma, sul nucleare. […]

La Repubblica, 08.06.11

 

“La nuova militanza”, di Alfredo Reichlin

Guardando gli spostamenti elettorali ciò che più mi colpisce è la difficoltà di capire, anche a sinistra, cosa è successo di veramente nuovo e di profondo. Sembra che improvvisamente sia emerso un mondo sconosciuto. […]

L’Unità, 05.06.11

 

“Soffia il vento del popolo sovrano”, di Eugenio Scalfari

Venticinquemila persone hanno formato una lunghissima fila a Milano per poter stringere la mano al neo sindaco Giuliano Pisapia nel giorno del suo insediamento a Palazzo Marino. […]

La Repubblica, 05.06.11

 

“La TV del potere sconfitta dal voto”, di Nadia Urbinati

Tra i tanti significati che queste elezioni amministrative dall´esito felice suggeriscono a lettori attenti è la sconfitta del centralismo monopolistico del sistema di informazione e propaganda. […]

La Repubblica, 02.06.11

 

Condividi