comunicati stampa

Pendolari, l’on. Ghizzoni aderisce al presidio

“Dal nuovo orario invernale aspettiamo una risposta alle richieste dei comitati con particolare attenzione al treno che porta a Modena studenti e lavoratori”.
L’On. Manuela Ghizzoni e il Partito Democratico di Carpi aderiscono al presidio promosso dal Comitato pendolari di Carpi. Ecco in proposito una dichiarazione della parlamentare carpigiana. «Nonostante gli impegni parlamentari per la discussione sul maxi-emendamento mi trattengano a Roma fino a sabato in giorni delicatissimi per il nostro Paese voglio esprimere la mia adesione convinta al presidio promosso dal Comitato pendolari di Carpi.

Come ho segnalato più volte nelle numerose interrogazioni presentate in Parlamento, la linea Carpi-Modena, fortemente utilizzata da pendolari e studenti, è vittima di disservizi che hanno comprensibilmente esasperato i pendolari.

Non voglio fare facili polemiche sui tagli al trasporto pubblico del Governo, ma non si può dimenticare che rispetto a un fabbisogno nazionale di 1900 milioni di Euro, ne sono stati resi disponibili solo 400. Una situazione drammatica difficilmente risolvibile e nella quale, se abbiamo tutti a cuore il problema, ognuno deve fare la propria parte con spirito collaborativo, perché la tratta Carpi-Modena è ormai diventata la cenerentola del trasporto pubblico regionale. In questo senso contiamo anche su una risposta da parte della Regione e di Fer che dia concretezza a una maggiore attenzione alla linea Carpi-Modena. Peraltro si avvicina l’introduzione del nuovo orario invernale, dal quale ci aspettiamo una risposta alle richieste dei comitati pendolari, con particolare attenzione al treno che porta a Modena studenti e lavoratori e che troppo spesso, a causa dei ritardi e disservizi, non consente l’ingresso a scuola e al lavoro negli orari previsti».

Condividi