attualità, partito democratico

Il 31 Hannes Swoboda incontra i sindaci dell’area del cratere

Una delegazione del Gruppo dell’Alleanza progressista dei socialisti e dei democratici al Parlamento europeo sarà nel pomeriggio di giovedì 31 gennaio nell’area del cratere del sisma del maggio 2012. Hannes Swoboda, presidente del Gruppo dei socialisti e democratici, Anna Colombo, segretaria generale del gruppo e Fabrizia Panzetti, consigliere politico del gabinetto del presidente Swoboda, faranno tappa prima a Novi e poi a Crevalcore. Con loro anche il responsabile esteri del Pd Lapo Pistelli, l’europarlamentare Pd eletto nella nostra circoscrizione Salvatore Caronna, la capolista Pd al Senato in vista delle politiche di febbraio Josefa Idem e il segretario regionale del Pd Stefano Bonaccini. Il programma della visita prevede, come detto, una prima tappa a Novi. Il ritrovo è presso la sede del circolo Pd in via Canzio Zoldi alle 16.45. Da lì partirà una breve visita alla zona del centro di Novi devastata dal terremoto. Alle 17.15, incontro presso lo spazio comunale, con le autorità cittadine, i sindaci del cratere e i candidati modenesi del Pd, sono invitati a partecipare anche i rappresentanti dei media. La delegazione del Gruppo dei socialisti e democratici al Parlamento Europeo proseguirà poi per un altro comune del bolognese colpito dal sisma, quello di Crevalcore, dove sarà presente anche il commissario straordinario per la ricostruzione Vasco Errani che parteciperà all’incontro pubblico dal titolo “Ricostruiamo l’Europa, l’Italia e le nostre città” e, infine, tappa serale, a Minerbio, sempre nel bolognese, per una cena di autofinanziamento.
“L’incontro è per noi molto importante. – spiega Davide Baruffi, segretario provinciale del Pd e candidato alle elezioni politiche – Nasce, infatti, dalla volontà di coinvolgere sul tema della ricostruzione dell’Emilia il nostro gruppo a Strasburgo. Sarà l’occasione per il presidente Swoboda e i componenti della delegazione di “toccare con mano” quello che è accaduto e come sta procedendo l’avvio della ricostruzione, parlare con i primi cittadini da sempre impegnati in prima linea e confrontarsi anche con i candidati alle elezioni politiche, coloro che hanno preso come primo impegno quello di portare a Roma le istanze delle zone del cratere. Si tratterà anche – conclude Baruffi – di una opportunità per valutare insieme alle autorità coinvolte se l’erogazione dei contributi europei stia procedendo, se vi siano ritardi o problemi, in modo che il Gruppo S&D possa dare ora e in futuro, insieme ai sindaci e ai futuri parlamentari nazionali, un contributo concreto allo sforzo straordinario compiuto in questi mesi dalle autorità locali e regionali e dai cittadini tutti”.
Da Pdmodena.it

Condividi