attualità, partito democratico

Il PD chiederà la procedura d’urgenza per la riforma elettorale

Il Pd chiederà, nella capigruppo della Camera di oggi, la procedura d’urgenza per la riforma elettorale. E’ il risultato della riunione stamattina dell’ufficio di presidenza del gruppo Pd. “Il paese – dice il capogruppo Roberto Speranza – ha la necessità di avere in tempi certi una nuova legge elettorale che assicuri governabilità e restituisca ai cittadini la possibilità di scegliere i propri rappresentanti e quindi occorre dare subito il via libera alla procedura d’urgenza per il provvedimento”.

“Molto positiva la decisione del capogruppo del Partito democratico alla Camera, Roberto Speranza, di chiedere la procedura d’urgenza per la legge elettorale”.
E’ il commento di Alfredo D’Attorre, della segreteria nazionale del Pd e responsabile Riforme Istituzionali.

“Con quest’atto – ha aggiunto – si conferma che l’approvazione in tempi rapidi di una nuova legge elettorale non è affatto preclusa dall’istituzione del Comitato parlamentare per le riforme costituzionali e che il Pd non intende accettare ulteriori rinvii per il superamento del Porcellum”.

“Fermo restando il rispetto per le opinioni in materia dei singoli parlamentari, il Pd avvierà su questo tema un confronto con le altre forze politiche a partire dalla proposta di legge elettorale a doppio turno, approvata dagli organismi di partito e depositata dal Capogruppo all’inizio di legislatura”.
“Per il Pd i punti irrinunciabili della nuova legge elettorale saranno in ogni caso la restituzione ai cittadini del potere di scelta dei parlamentari, e la garanzia della governabilità con il superamento delle difformità del meccanismo elettorale tra Camera e Senato”.

www.partitodemocratico.it

Condividi