comunicati stampa, memoria

Fossoli, Ghizzoni “Il campo sia dichiarato monumento nazionale”

Mercoledì 7 maggio a Roma alla Camera si proietta il documentario “Crocevia Fossoli”. L’ex campo di Fossoli sia dichiarato monumento nazionale: è la richiesta, contenuta in una proposta di legge, depositata nei giorni scorsi, a prima firma Manuela Ghizzoni: “Crediamo – spiega la vicepresidente della Commissione Cultura della Camera – che il valore culturale e morale del Campo non sia ancora stato pienamente affermato: è per questo che chiediamo che venga dichiarato monumento nazionale”. Tra l’altro proprio l’ex campo di Fossoli sarà protagonista, mercoledì pomeriggio, alla Camera, a Roma, di un seminario nazionale nel corso del quale verrà proiettato il documentario dal titolo “Crocevia Fossoli”, alla presenza del ministro per i Beni e le Attività culturali Dario Franceschini.

L’ex campo di smistamento e transito di Fossoli torna al centro del dibattito politico e culturale. Nel pomeriggio di mercoledì 7 maggio, a Roma, presso la sede dei Gruppi parlamentari della Camera, verrà presentato, nel corso di un seminario, il film documentario di Federico Baracchi e Roberto Zampa “Crocevia Fossoli”, prodotto dalla Fondazione Fossoli. All’incontro interverranno, tra gli altri, il ministro dei Beni e delle Attività Culturali Dario Franceschini, la vicepresidente della Camera dei deputati Marina Sereni, il sindaco di Carpi Enrico Campedelli, il presidente della Fondazione ex Campo di Fossoli Lorenzo Bertucelli e la direttrice della Fondazione Marzia Luppi. Nei giorni scorsi, intanto, è stata depositata una proposta di legge, prima firmataria la deputata carpigiana Pd Manuela Ghizzoni, che chiede che l’ex Campo di Fossoli sia dichiarato monumento nazionale. La proposta di legge – che prevede anche un contributo straordinario per interventi di recupero, mantenimento e conservazione del Campo – porta la firma anche dei deputati modenesi Pd Davide Baruffi, Edoardo Patriarca, Giuditta Pini e Matteo Richetti. “Siamo particolarmente orgogliosi che la storia dell’ex Campo di Fossoli approdi alla Camera e abbia finalmente una meritata ribalta nazionale – commenta Manuela Ghizzoni, vicepresidente della Commissione Cultura della Camera – Il seminario e la proiezione nazionale del documentario premiano il lavoro prezioso portato avanti, in questi anni, dalla Fondazione e dal Comune di Carpi. Come parlamentari Pd crediamo che dopo l’importante decreto di vincolo emanato dalla Direzione regionale per i beni culturali dell’Emilia Romagna, del maggio 2011 – che ha sottoposto l’ex Campo Fossoli ad un preciso regime di tutele – il valore culturale e morale del Campo debba essere pienamente affermato con la dichiarazione di “monumento nazionale”. La presenza del ministro Franceschini alla presentazione romana è particolarmente significativa – conclude l’on. Ghizzoni – Ci piacerebbe che, nell’occasione, il ministro potesse tornare sull’auspicio, espresso dal suo predecessore Bray nel corso della sua visita al Campo nel settembre corso, che il Mibact possa entrare nel consiglio di amministrazione della Fondazione ex Campo di Fossoli in qualità di socio della Fondazione medesima”.

Condividi
Ordina per:   più nuovi | più vecchi | più votati
wpDiscuz