attualità, università | ricerca

"Da Bolzano a Catania, centinaia di eventi per la notte dei ricercatori", di Alessandra Dal Monte – Corriere della Sera 26.09.14

Da Milano a Roma, da Bolzano a Catania, venerdì 26 settembre torna in 23 città italiane la Notte europea dei ricercatori, appuntamento annuale promosso dalla Commissione europea per far conoscere al grande pubblico il lavoro degli scienziati. L’Italia parteciperà con cinque diversi progetti e centinaia di eventi organizzati dalle università locali. Con il progetto «Dreams» undici centri (Roma, Frascati, Trieste, Milano, Pavia, Cagliari, Bari, Ferrara, Pisa, Bologna, Catania) mostreranno al pubblico quali sono i sogni dei ricercatori: attraverso spettacoli, talk show, dimostrazioni pratiche, laboratori per bambini. Il focus di quest’anno sarà sulla «sostenibilità», argomento fondamentale che riguarda tutte le discipline. Bolzano invece ospiterà il progetto «Luna 2014»: 13 location e cento posizioni interattive per far capire che cosa succede all’interno dei laboratori di ricerca. A Perugia, L’Aquila e Ancona andrà in scena il progetto «Sharper»: caffè scientifici, performance dal vivo, giochi di ruolo sempre per illustrare la passione e la curiosità dei giovani studiosi. I capoluoghi del Piemonte (Torino, Asti, Alessandria, Verbania, Biella e Cuneo) ospiteranno il progetto «Tracks»: cento eventi per raccontare scoperte ed esperimenti in matematica, biologia, ingegneria, scienze umane, scienze gastronomiche. Infine in Liguria (Genova, Albenga, La Spezia) si festeggia con «Party don’t stop», un grande evento diviso in tante sedi che dimostrerà attraverso incontri e attività come i ricercatori cambiano il mondo. Dall’osservazione del cielo notturno a quella degli animali acquatici, dalle sfide sportive ai convegni, l’appuntamento cercherà di avvicinare il pubblico al mondo della ricerca. La giornata inizierà in tutta Italia (anche se con alcune differenze di orario) nel pomeriggio e si chiuderà alle 24 con gli ultimi spettacoli/incontri/laboratori. Ecco alcuni tra gli appuntamenti più curiosi.

 

La mappa degli eventi

Milano, 13.30 – 23. L’appuntamento lombardo con «Meet me tonight» – questo il nome dell’evento organizzato da Politecnico, università Statale, università Bicocca e Comune di Milano – non coinvolge solo il capoluogo ma anche Brescia, Castellanza, Como, Edolo, Pavia e Varese. Le prime due ore del pomeriggio, fino alle 15.30, sono dedicate alle classi della scuola elementare, che potranno partecipare su prenotazione ad attività e laboratori. Poi l’apertura al pubblico, con quattro mostre, 48 stand, sei conversazioni sulla scienza sui quattro temi di questa edizione, legati a Expo (ambiente, benessere, nutrizione, salute).
Torino, 17-24. Esperimenti e laboratori a bordo di un tram storico della città, ribattezzato “tram della scienza”: il tour comincerà a partire dalle 20. Una mostra sulla storia del Cern che compie 60 anni, uno spettacolo teatrale (sulla simmetria perduta) e la possibilità di osservare le stelle grazie al planetario gonfiabile.
Bolzano, 17-24. Uno spettacolo di droni all’auditorium Eurac, per ragionare sui mezzi di trasporto del futuro. E poi un laboratorio per capire le potenzialità del cervello (come funziona se si alterano le sue percezioni). Laboratori per «fare in casa» il Dna.
Roma Visite guidate ai siti archeologici con un archeologo, un geologo e un chimico, incontri sui vulcani extraterrestri, lo «star party» (osservazione astronomica guidata) e un approfondimento sui dinosauri insieme a un paleontologo.
Genova Caccia al tesoro negli archivi della fondazione Ansaldo per scoprire la storia dell’ente. Laboratori di meteorologia per capire insieme ai ricercatori i cambiamenti del clima. Visita serale al museo di archeologia e a quello di storia naturale con favole, racconti e caccia al tesoro.
Perugia Incontri sulla chimica delle opere d’arte, un seminario sui vulcani, lo speaker’s corner dei ricercatori, i laboratori delle università aperti al pubblico

Condividi
Ordina per:   più nuovi | più vecchi | più votati
wpDiscuz