attualità, comunicati stampa, partito democratico, politica italiana

Mattarella, parlamentari Pd “Un discorso di alto profilo” – comunicato stampa 03.02.15

 

  

I parlamentari modenesi del Pd Davide Baruffi, Carlo Galli, Manuela Ghizzoni, Maria Cecilia Guerra, Edoardo Patriarca, Giuditta Pini, Matteo Richetti e Stefano Vaccari  erano tutti presenti in mattinata alla cerimonia del giuramento del nuovo presidente della Repubblica Sergio Mattarella che ha parlato, per la prima volta, davanti alle Camere riunite. Ecco la loro dichiarazione:  

 

 

“Uno stile sobrio ed essenziale, un richiamo forte ai principi della Costituzione e ai valori su cui è fondata, una visione chiara della difficile situazione del Paese e della contemporanea necessità di sostenere la crescita. Il discorso pronunciato, in mattinata, di fronte alle Camere riunite, dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha mantenuto un profilo istituzionale alto, ma non ha mancato di elencare i problemi, le sofferenze e le speranze del Paese. Un discorso, quindi, per parlare non solo ai rappresentanti delle Istituzioni, ma anche e soprattutto ai cittadini, una comunità allargata che, come sottolineato dal presidente, racchiude anche gli italiani residenti all’estero e gli stranieri residenti in Italia. Il presidente ha citato le disuguaglianze che la crisi ha acuito, la necessità di accorciare la distanza tra le Istituzioni e il popolo, le politiche europee, la lotta al terrorismo, il contrasto alle mafie e alla corruzione, la necessità di contrastare la violenza sulle donne e di evitare che la crisi porti ad un arretramento dei diritti, il sostegno alle speranze dei giovani, insomma, tutti i grandi temi di questa nostra società in trasformazione. Un discorso non retorico, non formale, misurato, certamente completo. Molti potranno riconoscersi nelle sue parole. Sergio Mattarella, siamo sicuri, contribuirà fattivamente a garantire quel nuovo orizzonte di speranza e quella rinnovata prospettiva di cambiamento del Paese su cui è impegnato il Partito democratico tutto”.

Condividi