attualità, comunicati stampa, partito democratico

Ghizzoni, Patriarca e Baruffi “Il Carpi Fc e Carpi meritano rispetto” – comunicato stampa – 13.02.15

Carpi2014-2015-768x317

I deputati Pd di Carpi e delle Terre d’Argine Manuela Ghizzoni, Edoardo Patriarca e Davide Baruffi, pur impegnati nel delicatissimo confronto in Aula sulle riforme costituzionali, hanno deciso di presentare un’interrogazione al Governo per chiedere quali iniziative intenda assumere in merito alle affermazioni del consigliere federale Lotito sul Carpi Fc. “Sono affermazioni inquietanti – dicono gli on. Ghizzoni, Patriarca e Baruffi – soprattutto perché Lotito è sì presidente di un grande club, ma ricopre anche un ruolo di dirigente della Lega di serie A. Bisogna che sia garantita la massima trasparenza della gestione delle competizioni sportive”. Ecco la loro dichiarazione:

 

“Il Carpi Fc e la città di Carpi meritano rispetto. Non è accettabile che il consigliere federale Lotito, presidente di una grande squadra di calcio, si possa permettere atteggiamenti e dichiarazioni di assoluto disprezzo nei confronti delle formazioni che dalla provincia stanno scalando il campionato di serie B con fatica, abnegazione e per soli meriti sportivi. Il Carpi Fc ha inanellato sul campo la vittoria in quattro campionati su cinque stagioni, un palmarés invidiabile, prova del grande impegno di tutta la squadra che fa onore alla città e ai suoi tifosi. Le affermazioni del consigliere Lotito, proprio per il ruolo che lo stesso Lotito ricopre, non possono essere semplicemente derubricate al folclore che circonda il mondo del calcio. E’ per questo che, nonostante la delicatezza del passaggio in Aula delle riforme costituzionali nel quale siamo impegnati, abbiamo deciso di presentare una interrogazione al Governo per chiedere quali iniziative intenda assumere su questa questione, in modo da garantire, insieme agli organi di garanzia del mondo del calcio nazionale, la massima trasparenza nella gestione delle competizioni sportive. Lo sport non può essere ridotto a solo business e i suoi massimi dirigenti devono essere innanzitutto garanti dei valori che lo sport veicola, soprattutto nei confronti dei giovani che a questa disciplina si avvicinano con fiducia e passione”

 

Condividi