Mese: giugno 2015

Minacce Facebook, parlamentari Pd “Piena solidarietà ai colleghi” – comunicato stampa 30.06.15

Dopo una campagna di stampa fuorviante, ora sono arrivate anche pesanti minacce all’indirizzo del senatore modenese del Pd Stefano Vaccari, primo firmatario del disegno di legge di riordino della disciplina dell’attività funeraria. Presa di mira anche la pagina di Manuela Ghizzoni. I colleghi parlamentari del Pd Davide Baruffi, Carlo Galli, Maria Cecilia Guerra, Edoardo Patriarca, Giuditta Pini e Matteo Richetti si schierano al loro fianco. Ecco la loro dichiarazione: Il livello di intolleranza sui social network sta diventando non più sopportabile. Oggi ben due episodi si segnalano per questo primato negativo. In mattinata hanno minacciato di dare fuoco all’auto della deputata modenese Pd Manuela Ghizzoni, impegnata nel miglioramento della riforma della Scuola. In serata, ancora più grave, dopo giorni che la pagina Facebook del senatore Stefano Vaccari veniva ricoperta di insulti da parte di coloro che contrastano il disegno di legge di riordino della disciplina sulle attività funerarie, le minacce si sono fatte più gravi, più personali e più esplicite. Siamo vicini ai nostri colleghi presi di mira per il loro lavoro. Il dibattito democratico …

Condividi

Ghizzoni “Fuori dal Patto stabilità opere per 44 scuole modenesi” – comunicato stampa 26.06.15

Le spese per i lavori di messa in sicurezza di 44 edifici scolastici modenesi, situati in 22 Comuni, potranno essere escluse dal Patto di stabilità interno, per un importo complessivo di 2 milioni e 850mila euro: lo annuncia la parlamentare modenese del Pd Manuela Ghizzoni, dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del dl Enti locali. I Comuni interessati, però, dovranno trasmettere lo specifico modulo compilato entro la fine del mese di giugno alla Presidenza del Consiglio. Con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale del dl Enti locali entra in vigore una norma molto attesa per proseguire nell’impegno di rendere più sicure le scuole italiane: l’articolo 1 prevede, infatti, la possibilità per i Comuni di escludere dal Patto di stabilità interno le spese per interventi di messa in sicurezza degli edifici scolastici. Il provvedimento istituisce un Fondo con almeno 20 milioni di euro e specifica che le spese che possono derogare dal Patto di stabilità sono quelle derivanti da stanziamenti di bilancio e/o contrazioni di mutuo per gli interventi già finanziati con la delibera del Cipe del …

Condividi

Carpi, inaugurazione Festa Nazionale EcoDem

A Carpi venerdì 26 luglio alle 18.30 in Area Zanichelli inaugurazione Festa Nazionale EcoDem organizzata dal Pd della zona Terre d’Argine. Partecipano Paolo Calvano, Segretario regionale Pd. Alberto Bellelli, Sindaco di Carpi. Marco Reggiani, Segretario Pd Carpi. Lucia Bursi, Segretaria provinciale Pd Modena. Simone Morelli, Coordinatore Pd zona Terre d’Argine. Stefano Mazzetti, Presidente regionale Ecodem. Condividi

Condividi

“Torna il bando Prin: entro l’estate 95 milioni per la ricerca nelle università”, di Marzio Bartoloni – Scuola 24 22.06.15

Mancano all’appello da quasi tre anni e ora sono pronti a tornare per ridare ossigeno alla ricerca di base negli atenei ma anche negli enti pubblici di ricerca. Sono i cosiddetti Prin , i progetti di ricerca di interesse nazionale, che il ministero dell’Istruzione Università e Ricerca è pronto a rifinanziare con un decreto già pronto per essere inviato all’Economia mettendo sul piatto circa 90-95 milioni. Un bel balzo in avanti rispetto ai 38 milioni scarsi varati con gli ultimi Prin a fine 2012. L’obiettivo è arrivare a pubblicare il decreto entro l’estate. Il nuovo bando dovrebbe solo in parte ricalcare quello degli anni passati. I tecnici del Miur stanno infatti lavorando ad alcune novità e criteri per rendere più snello e agevole l’approvazione e l’avvio dei progetti di ricerca che saranno presentati da docenti e ricercatori. I Prin come noto sono stati istituiti nel 1996 dal governo Prodi e da allora hanno rappresentato la principale fonte di finanziamento per la ricerca pubblica all’interno degli atenei. Da un budget di 137 milioni di euro destinati nel …

Condividi

“Ragazzi,lottate per la libertà di parola”, di Ian McEwan – La Repubblica 20.06.15

Vorrei condividere con voi qualche riflessione sulla libertà di parola (e libertà di parola qui include la scrittura e la lettura, l’ascolto e il pensiero): la libertà di parola, la linfa vitale dell’esistenza, la condizione essenziale dell’educazione umanistica che avete appena ricevuto. Partiamo da una nota positiva: con ogni probabilità oggi sulla terra esiste più libertà di parola, più libertà di pensiero, più libertà di ricerca che in qualsiasi altro momento della storia conosciuta ( anche prendendo in considerazione l’età dell’oro dei cosiddetti filosofi “pagani”). Ma la libertà di parola è stata, è e sarà sempre sotto attacco: da destra, da sinistra, dal centro. L’attacco verrà da sotto i vostri piedi, dagli estremisti religiosi come da ideologie non religiose. Non è mai comodo, specialmente per i poteri più consolidati, avere tanta libertà di parola intorno. Come diceva sempre il mio defunto amico Christopher Hitchens, incontrare uno che pensa che la Terra sia piatta o che crede nella creazione può essere utile, perché ti obbliga a ricordare l’esatta ragione per cui sei convinto che la Terra …

Condividi