attualità, scuola | formazione

Più educazione civica nelle scuole italiane con l’intesa Miur-Cittadinanzattiva”, di Alessia Tripodi – Scuola 24 04.06.15

Promuovere la cultura della legalità, della sicurezza, del benessere e della cittadinanza nelle scuole italiane. Attraverso la promozione di laboratori didattici e di iniziative a livello nazionale che coinvolgano anche le famiglie e il territorio. Sono i principali obiettivi del protocollo d’intesa sottoscritto lo scorso 18 marzo da Miur e Cittadinanzattiva e pubblicato ieri sul sito del ministero.

L’iniziativa
L’intesa – di durata triennale – prevede la stretta collaborazione tra Viale Trastevere e Cittadinanzattiva per lo sviluppo di iniziative formative e campagne per l’educazione civica a scuola, con l’obiettivo di sensibilizzare gli studenti su temi che vanno dalla sicurezza in classe e sul territorio, alla lotta al bullismo, all’integrazione delle persone con disabilità, alla corretta alimentazione a casa e nelle mense scolastiche, fino al volontariato e alla lotta agli sprechi.
In quest’ottica sono nunerose le campagne già attivate da Cittadinanzattiva e che saranno sviluppate nell’ambito dell’accordo: si pensi, per esempio, alla Camapgna nazionale Impararesicuri per la sicurezza a scuola, a “Pronti, partenza, gnam!” e Sprek.o”, le due iniziative sul mangiare sano che, quest’anno, avranno particolare visibilità in occasione di Expo 2015 e al Premio “Vito Scafidi” per le migliori iniziative sui temi della sicurezza in classe messi a punto dagli istituti scolastici del Paese.
Le informazioni sulle iniziative e – che coinvolgeranno ovviamente anche docenti e famiglie – saranno diffuse dal Miur attraverso gli Uffici scolastici regionali e via Web e da Cittadinanzattiva attraverso il suo sito http://cittadinanzattiva.it/

Condividi