Mese: gennaio 2016

Mutui case inagibili, parlamentari Pd “Non mancherà nostro impegno” – comunicato stampa – 04.01.2016

“Non mancherà l’impegno dei parlamentari Pd in sede di discussione del decreto Milleproroghe anche sul tema dei mutui sulle case danneggiate o rese inagibili dal terremoto”: i parlamentari modenesi del Pd Davide Baruffi, Manuela Ghizzoni e Stefano Vaccari, promotori di alcune delle misure più importanti conquistate con la Legge di stabilità per le zone del cratere sismico, rispondono al collega Ferraresi del Movimento 5 stelle che accusa il Governo di essersi dimenticato dei terremotati. Ecco la loro dichiarazione: “Per fortuna, a oltre tre anni dal sisma, stiamo parlando di pochissimi casi, ma come sempre, anche sul tema sospensione del pagamento dei mutui sulle case inagibili non mancherà il nostro impegno in sede di discussione parlamentare del decreto Milleproroghe. Secondo i dati diffusi dalla Regione Emilia-Romagna, l’anno scorso nessuno ha chiesto di poter utilizzare le risorse stanziate con la norma sulla sospensione del pagamento dei mutui per le case danneggiate o rese inagibili dal sisma del 2012. I danneggiati avevano cioè trattato la sospensione direttamente con gli istituti di credito di riferimento. L’esiguità dei casi in …

Condividi
presepe

L’offensiva dei troppo «corretti», di Paolo Mieli

L’editoriale di Paolo Mieli per il Corriere della Sera del 04 gennaio 2016. La Spagna, che (sia detto per inciso) non è ancora riuscita a darsi un governo, tra due giorni sarà politicamente compensata da una straordinaria novità. La sindaca di Madrid, Manuela Carmena, eletta a maggio con l’appoggio di Podemos – reduce dall’aver vinto battaglie per il ridimensionamento del presepe nel Palacio de Cibeles e per la celebrazione del Natale multietnico con tamburi africani, poesia serba e musica palestinese – ha ottenuto che la sera del 5 gennaio debuttino i Re Magi donna. Come Conchita Wurst o Annie Girardot nel celeberrimo film di Marco Ferreri, Gaspare e Melchiorre saranno – nelle sfilate di Puente de Vallecas e Sans Blas-Canillejas – reinas magas con tanto di barba (Baldassarre no, perché è nero e farlo impersonare da una donna barbuta deve essere sembrato eccessivo). La sindaca madrilena gioisce in questi primi giorni del 2016 per i suoi personali trionfi che ne fanno un’eroina della guerra mondiale combattuta sotto le insegne del «politicamente corretto». Già, perché in …

Condividi
lavagna

Perché solo l’istruzione potrà battere il terrorismo, di Gordon Brown

Dal Il Sole 24 del 02 gennaio 2016, un interessante articolo dedicato al Medio Oriente. Chiunque visiti il Medio Oriente non può fare a meno di notare l’enorme abisso tra le aspirazioni educative, imprenditoriali e occupazionali dei giovani della regione e la dura realtà che priva molti di loro di un futuro positivo. Infatti, metà della popolazione giovanile tra i 18 e i 25 anni che vive nel Medio Oriente è o disoccupata o sottooccupata. La crisi globale dei rifugiati sta aggravando questa situazione con lo spostamento di circa 30 milioni di bambini, di cui sei milioni solo dalla Siria, pochissimi dei quali faranno ritorno a casa in età scolare. Non è quindi sorprendente che il gruppo noto nella regione come Daesh (Stato islamico) crede di aver trovato terreno fertile per reclutare in questa vasta popolazione di giovani insoddisfatti e che non possiedono nulla. I propagandisti di Daesh stanno abusando dei media sociali nello stesso modo in cui i loro predecessori e contemporanei estremisti hanno spesso abusato delle moschee, ovvero come forum per la radicalizzazione. …

Condividi