Mese: maggio 2016

Tasse universitarie: eppur si muove

Oggi pomeriggio, in Commissione Istruzione alla Camera, il sottosegretario Faraone è intervenuto al comitato ristretto che, dopo una lunga pausa, ha ripreso l’esame delle due proposte di legge (una a mia firma e l’altra del collega Vacca del M5S) che intervengono sulle tasse universitarie. La notizia sta nell’interesse e nell’impegno che, a nome del Governo, il sottosegretario ha espresso sulla proposta alla quale stiamo lavorando. Di cosa si tratta? Nello stabilire l’esenzione dalle tasse per la fascia di studenti a basso reddito, nella determinazione di un meccanismo per garantire equità e progressività alla tassazione per i redditi medi e nel garantire agli atenei la compensazione della riduzione delle entrate. Questo è lo stato dell’arte dopo quasi due anni di riflessioni e approfondimenti. I colleghi del M5S si sono affrettati, a mezzo comunicati stampa, a mettere il cappello sulla proposta e a rivendicare come un successo loro l’atteggiamento positivo del Governo. Secondo me le cose stanno diversamente e provo a spiegare perché. 1. l’impianto della proposta che ho descritto è, di fatto, una formulazione “alleggerita” della …

Condividi

Chi ha paura dei gay? (2)

Giovanardi vs Lo Giudice, Forza Nuova vs Arcigay, il resto del Parlamento vs Giovanardi. Sarebbe una vicenda comica, se non fosse, invece, estremamente seria. In queste ore, diversi colleghi stanno scrivendo al senatore modenese Carlo Giovanardi per chiedere di cancellare il proprio indirizzo dalla mailing list dello stesso Giovanardi. L’antefatto: il responsabile romano di Forza Nuova e candidato al consiglio comunale di Roma Alessio Costantini compie una serie di raid, tra cui uno ai danni della sede del Gay center del Testaccio, all’insegna dello slogan “La perversione non sarà mai legge”. Immediata condanna dell’accaduto da parte del Pd e del collega Sergio Lo Giudice, uno degli ispiratori della legge sulle unioni civili. Controreplica di Carlo Giovanardi che, serafico, proclama “Il vile attacco fascista al gay center non c’è mai stato”. Smentita delle sue parole, a stretto giro di posta, da parte dello stesso Costantini che rivendica, con una nota stampa, le azioni dimostrative e annuncia, testuali parole, “Il primo atto da consigliere, se verrò eletto, sarà quello di bruciare in piazza del Campidoglio i registri …

Condividi

Chi ha paura dei gay? (1)

La vita vera versus la vita ideologizzata. Il Senato americano ha confermato la nomina del primo capo dell’esercito dichiaratamente gay, il 47enne Eric Fanning. Il presidente della Cei, Monsignor Bagnasco, ha stroncato la nuova legge sulle unioni civili italiana, rea di assimilare l’unione tra persone dello stesso sesso al matrimonio tra un uomo e una donna. Con tutto il rispetto dovuto a chi ha opinioni diverse in materia, credo vada rivendicato altrettanto rispetto per le scelte affettive di chi, con questa legge, avrà garantite maggiori tutele per sé e per il proprio partner. L’ho già detto più volte, non si toglie nulla alle tutele previste per la famiglia tradizionale, si aggiungono garanzie per altri tipi di famiglia. E’ la Costituzione che sancisce l’uguaglianza di diritti e doveri senza discriminazioni basate anche sulle scelte sessuali. Perfino un’istituzione di tradizione marcatamente machista come l’Esercito Usa, dopo anni di “don’t ask, don’t tell”, non solo ha aperto gli occhi davanti alla realtà, ma ha nominato un omosessuale dichiarato quale Segretario dell’Esercito degli Stati Uniti. Nelle parole del ministro …

Condividi

Una buona notizia dal Consiglio superiore dei Beni culturali

Gli amici del gruppo Foto Libere BCulturali (@Fotoliberebbcc) mi segnalano la mozione appena approvata dal Consiglio superiore dei Beni culturali sulla possibilità di fotografare, in modo libero e gratuito, beni bibliografici e archivistici, a fini personali e di studio. Un ottimo testo e di sostegno al comune intento che perseguiamo da due anni. Ora aspettiamo che sia approvato in via definitiva il ddl concorrenza, nel quele uno specifico emendamento fa propri i principi di questa mozione. Per chi fosse interessato ad approfindire quanto approvato oggi dal Consiglio superiore dei Beni culturali, di seguito il documento: Mozione_Riproduzioni_CSBCP_16_maggio_2016 Condividi

Condividi

Sisma 2012,‬ facciamo memoria politica di quello che abbiamo costruito

Ricostruire una memoria politica di quello che stiamo facendo: questa è la nuova sfida, potenzialmente utile per altre comunità che dovessero trovarsi nella nostra stessa situazione o in una situazione analoga. E’ quello che ho ribadito intervenendo alla Direzione provinciale del Pd modenese dedicata alla ricostruzione post-terremoto a ridosso del quarto anniversario del sisma del 2012. Noi tutti insieme abbiamo costruito un modo di relazionarsi tra i livelli istituzionali, in una filiera corta che collega i territori, la Regione, il Parlamento e l’Europa. E’ una modalità capace di mettere in connessione il bisogno con la soluzione del bisogno. Insomma, dobbiamo far sì che la memoria politica della nostra esperienza si trasformi in una norma di legge, una cornice che ci consenta di affrontare situazioni simili. Per evitare che torni ad accadere che in situazioni analoghe i cittadini abbiamo risposte diverse. Non possiamo permettere, come è accaduto in altre occasioni, che si perda memoria di come intervenire. Ad esempio, noi siamo stati pionieri nella ricostruzione delle scuole. Fu una precisa scelta del commissario Errani. Per prime …

Condividi

Ma dove vai bellezza in bicicletta? “Al Giro d’Italia”

Un mondo passato – la bicicletta lo testimonia – e una donna davvero moderna: è in questa contraddizione il fascino assoluto di questa bellissima fotografia. Pochi conoscono Alfonsina Strada, l’unica atleta donna che abbia mai gareggiato con i maschi nel Giro d’Italia. Alfonsina era nata nel 1891 nella frazione di Riolo e il Comune di Castelfranco Emilia le rende omaggio, in concomitanza con il passaggio della Carovana rosa, intitolandole una pista ciclabile, quella che collega il capoluogo a Panzano. La sua storia è per molti versi emblematica. Nata in una famiglia di braccianti agricoli, la passione per la bici la porta, giovanissima, a prendere parte a competizioni di nascosto dai genitori. Quando la madre lo scopre le impone di sposarsi e andarsene di casa. Lei sposa a 14 anni Luigi Strada, che diverrà il suo manager, e lo segue a Milano. A 16 anni è la “miglior ciclista italiana” (chissà quante erano le concorrenti?), nel 1911 stabilisce il record mondiale di velocità femminile, e nel 1924 si iscrive al Giro d’Italia, riuscendo a portare a …

Condividi

La Giornata contro l’omofobia è impegno contro l’intolleranza e l’ignoranza

Ragazzi aggrediti per strada per la sola colpa di essere gay o giovani donne o uomini vittime di azioni bullistiche nelle scuole a causa del loro orientamento sessuale. Accade sempre più spesso nelle nostre città solo apparentemente più aperte e accoglienti. Oggi si celebra in tutto il mondo la Giornata contro l’omofobia e la transfobia che è, di fatto, giornata contro l’intolleranza, l’ignoranza e l’incapacità di accettare le diversità della vita. Giustamente il presidente Mattarella ci ha ricordato che è diritto di ogni persona il non subire discriminazioni sulla base del proprio orientamento sessuale: “La non accettazione delle diversità – ha ribadito efficamente il Capo dello Stato – genera violenza”. Già con la legge sulle unioni civili il nostro Paese ha compiuto un deciso passo in avanti sulla strada della tutela dei diritti garantiti dalla Costituzione. Ma ancora un altro passo deve essere compiuto e il Parlamento, ogni volta che è stato investito dell’argomento, su questo punto ha purtroppo nicchiato. E’ giunta l’ora che il nostro Paese si doti di una legge contro l’omofobia e …

Condividi