attualità, scuola | formazione, territorio
Lascia un commento

Istituti musicali, nuovi fondi per la statizzazione


La Commissione Bilancio del Senato ha approvato un emendamento alla Legge di bilancio che stanzia le risorse necessarie per completare il processo di statizzazione degli istituti musicali ex pareggiati, misura che nel modenese riguarda potenzialmente l’istituto Vecchi-Tonelli. In sostanza vengono stanziate ulteriori risorse rispetto a quelle già approvate in giugno con il Dl Manovra, che, grazie a un emendamento a mia prima firma, conteneva le prime misure a sostegno del graduale passaggio allo Stato degli ex istituti musicali pareggiati. Con l’attuale emendamento a regime, in tre anni, verranno stanziati fondi aggiuntivi per 30 milioni di euro che si vanno ad accumulare ai 20 milioni già previsti. Com’è noto, in Italia sono attivi ben 20 istituti musicali ex pareggiati: rappresentano il 30% dell’offerta accademica musicale e coinvolgono circa 700 docenti e 8mila studenti. Una risorsa didattica fondamentale che, in molte realtà, è a rischio di depotenziamento a causa della scarsità o assenza di finanziamenti da parte degli Enti locali che ne sono stati, nei decenni scorsi, i promotori ed i sostenitori. Non è il caso del “Vecchi-Tonelli” che ha sempre potuto godere di un sostegno continuo e costante nel tempo, a testimonianza dell’attenzione delle nostre Amministrazioni verso l’alta formazione musicale dei nostri ragazzi, di grande livello qualitativo. Il passaggio allo Stato garantirà non solo continuità di risorse, ma anche certezze lavorative per il personale e didattico-formative per gli studenti e le loro famiglie. Nessun obbligo naturalmente in capo agli Enti locali che decidano, invece, di non avallare la statizzazione, ma, lo stanziamento di questi nuovi fondi rappresenta di certo il modo per mettere in tranquillità esperienze di lungo corso e di sicuro valore didattico”

Condividi

Leave a Reply

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz