Tutti gli articoli con tag: cultura

Lettura, dal 23 aprile è di nuovo “Maggio dei libri”

Leggi che ti passa. Il 23 aprile, Giornata mondiale del libro, prende il via la sesta edizione del “Maggio dei libri“, un invito al piacere, ma anche all’utilità, della lettura nell’arco di tutta la vita. Quali libri hanno segnato la vostra adolescenza? Quali hanno accompagnato l’età adulta? Ognuno di noi ha un autore o un volume che ha amato particolarmente. Questo mese rappresenta l’occasione per leggere o rileggere o riprendere in mano un’opera, Buon libro a tutti!     Condividi

Condividi
flauto

Formazione iniziale degli insegnanti e “filiera” musicale: una giornata di studi a Firenze

Giornata di studi promossa da Docenti di Didattica della Musica – Gruppo Operativo (DDM-GO) e Dipartimento di Didattica della musica del Conservatorio di Firenze Venerdì 18 marzo 2016 Conservatorio di Musica “Luigi Cherubini” – Sala del Buonumore Piazza delle Belle Arti, 2 – 50122 FIRENZE Programma: ore 10.45 Saluti di apertura e interventi introduttivi a cura della Segreteria del DDM-GO- Tirocinio, tutor e figure strategiche nella scuola: Riccardo Scaglioni, Presidente ANFIS – Ass. Naz. Formatori Insegnanti Supervisori. ore 11.45 Interventi di: Dott.ssa Loredana Leoni (Ufficio della segreteria del Sottosegretario MIUR Davide Faraone) On. Manuela Ghizzoni (Componente 7a Commissione della Camera dei Deputati) Sen. Elena Ferrara (Componente 7a Commissione del Senato della Repubblica) ore 13,00 ~ 14.00 Dibattito e conclusioni con contributi dei settori interessati (AFAM, Licei musicali, SMIM, Forum per l’educazione musicale). Condividi

Condividi
lavagna

Perché solo l’istruzione potrà battere il terrorismo, di Gordon Brown

Dal Il Sole 24 del 02 gennaio 2016, un interessante articolo dedicato al Medio Oriente. Chiunque visiti il Medio Oriente non può fare a meno di notare l’enorme abisso tra le aspirazioni educative, imprenditoriali e occupazionali dei giovani della regione e la dura realtà che priva molti di loro di un futuro positivo. Infatti, metà della popolazione giovanile tra i 18 e i 25 anni che vive nel Medio Oriente è o disoccupata o sottooccupata. La crisi globale dei rifugiati sta aggravando questa situazione con lo spostamento di circa 30 milioni di bambini, di cui sei milioni solo dalla Siria, pochissimi dei quali faranno ritorno a casa in età scolare. Non è quindi sorprendente che il gruppo noto nella regione come Daesh (Stato islamico) crede di aver trovato terreno fertile per reclutare in questa vasta popolazione di giovani insoddisfatti e che non possiedono nulla. I propagandisti di Daesh stanno abusando dei media sociali nello stesso modo in cui i loro predecessori e contemporanei estremisti hanno spesso abusato delle moschee, ovvero come forum per la radicalizzazione. …

Condividi