Tutti gli articoli con tag: rete imprese

Concordati, al lavoro perché ci sia attenzione specifica

«Al lavoro perché nella legge delega che mira a riordinare l’intera materia di diritto fallimentare sia posta una specifica attenzione alla condizione di subappaltatori e fornitori nei territori in stato di emergenza, come appunto la nostra Bassa modenese colpita dal sisma del maggio 2012.» Così insieme ai colleghi modenesi del Pd Davide Baruffi, Maria Cecilia Guerra e Stefano Vaccari siamo intevenuti oggi sull’allarme lanciato da Rete Imprese sul preoccupante aumento di richieste di concordato preventivo da parte di imprese appaltatrici dei lavori per la ricostruzione, fenomeno che sta mettendo in seria difficoltà l’indotto composto spesso da ditte di piccole e medie dimensioni, impossibilitate a rientrare dei loro crediti. Ecco la nostra dichiarazione: “Proprio all’inizio di questo mese di luglio, ci siamo fatti promotori di un incontro, qui a Modena, tra i rappresentati di Rete Imprese e il deputato Alfredo Bazoli, relatore della legge delega che mira al riordino dell’intera materia di diritto fallimentare e della disciplina dei concordati ora all’esame della Camera. Una riforma all’interno della quale stiamo lavorando perché sia posta una specifica attenzione …

Condividi

Sisma, proroga e rimodulazione delle rate mutui

Il dl Enti locali, varato dal Consiglio dei ministri nella serata di lunedì 20 giugno, contiene misure attese e sollecitate dalle comunità e dalle Istituzioni del cratere sismico. Sono state, innanzitutto, concesse un’ulteriore proroga per l’inizio della restituzione delle rate dei mutui accesi per pagare le tasse e una loro rimodulazione. Com’è noto, il termine scadeva il 30 giugno: ora le imprese che avevano ottenuto un prestito da Cassa Depositi e Prestiti per pagare i tributi negli anni dell’emergenza post-sisma potranno cominciare a pagare la prima rata a partire dal 31 ottobre. Inoltre, è stata accolta la richiesta di una rimodulazione delle rate: gli imprenditori avranno tempo fino al 2020 per restituire il prestito suddiviso in otto rate semestrali (e non più quattro rate da restituire in due anni). Le richieste degli imprenditori, fatte pervenire ai parlamentari del territorio tramite le associazioni economiche riunite in Rete Imprese, erano già state formulate, anche se in termini un po’ più estensivi, in un emendamento al dl Banche a firma Pd presentato dai senatori modenesi Maria Cecilia Guerra …

Condividi