Tutti gli articoli con tag: ricerca

La credulità è un virus pericoloso che non si riesce a debellare

Il Servizio pubblico della Rai non può essere zoppicante. La puntata della trasmissione Virus andata in onda giovedì sera ha messo sullo stesso piano un esperto virologo e due personaggi televisivi, senza competenze sanitarie specifiche, Red Ronnie ed Eleonora Brigliadori, che hanno dato fondo a tutto l’armamentario di disinformazione che circola sui social e in Rete, a partire dalla sbandierata pericolosità dei vaccini. Red Ronnie è arrivato a parlare di morti bianche (?) da vaccino. Oggi Dario Braga, presidente dell’Istituto superiore di Bologna, sul Sole 24 ore ci ricorda che “A causa del credito dato ad allarmi non supportati da dati scientifici muoiono bambini e anziani, mentre appelli di virologi e pediatri vengono respinti in modo superficiale”. Ecco la “superficialità” non è peccato veniale per il Servizio pubblico. Per questo, credo, che del caso debba essere interessata la Commissione di Vigilanza della Rai. Come avevo auspicato, all’indomani dell’ultima puntata della trasmissione Virus, i colleghi del Pd Michele Anzaldi (segretario della commissione di Vigilanza Rai) e Donata Lenzi (componente della commissione Affari sociali) hanno presentato una …

Condividi
ricerca

Riflessioni sulla ricerca italiana. Lettera a Giorgio Parisi

    Caro Giorgio, intanto desidero ringraziarti per l’iniziativa di oggi e per l’impegno che ti sei preso nel promuovere la petizione online, che tanto successo sta raccogliendo, con la quale si chiedono adeguati finanziamenti per la ricerca scientifica italiana destinata, altrimenti, ad una lenta asfissia. Sono entrambe iniziative importanti, che consentono al Governo di ascoltare le ragioni di una comunità e di comprendere – fino in fondo – la portata di una questione su cui si definiscono i valori per la società di domani e la stessa qualità della nostra democrazia. Ma sono due iniziative meritevoli anche perché accendono un faro di attenzione su questo tema presso l’opinione pubblica: è la comunità scientifica che si rivolge al Paese in un rapporto di reciproca conoscenza. Mi pare un fatto importante. Credo, infatti, che la difficoltà di far emergere questi argomenti riguardi non solo le scelte fatte dalla politica (che pure ha tanta, tanta responsabilità) ma anche la percezione, o forse la mancata percezione del Paese rispetto all’urgenza di investire in questi ambiti chiave se si …

Condividi