comunicati stampa, pari opportunità | diritti, università | ricerca

Il governo risparmia sulla pelle delle donne

L’ on. Ghizzoni: cancellare i 20 milioni destinati al Piano contro la violenza sessuale è uno schiaffo anche alla donna che ha subito uno stupro pochi giorni fa a Vignola

Ancora una volta, a farne le spese sono le donne. Per trovare la copertura al taglio dell’ Ici il governo Berlusconi ha pensato bene di sacrificare anche i 20 milioni di euro destinati al Piano contro la violenza sessuale. E’ una scelta che la dice lunga sulla sensibilità di questa maggioranza nei confronti delle donne e dei loro diritti.

Questa la prima reazione dell’on. Manuela Ghizzoni alla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del Disegno di legge del governo sulla salvaguardia del potere d’acquisto delle famiglie, già approdato alla commissione bilancio della Camera.

A quanto pare, aggiunge la parlamentare del PD, la violenza contro le donne, divenuta negli ultimi anni una vera e propria emergenza nazionale, non è tra le priorità di questo governo. Cosa ha da dire in proposito la ministra alle Pari Opportunità Mara Carfagna? Cosa ne pensa la ministra all’Ambiente Stefania Prestigiacomo che pure, quando era sui banchi dell’opposizione, si è distinta per le sue battaglie a favore delle donne?

La scelta del governo è uno schiaffo sonoro alle tante vittime della violenza maschile, anche alla donna che ha subito uno stupro pochi giorni fa a Vignola e a tutte quelle madri, mogli e sorelle senza nome che ogni giorno subiscono violenza tra le mura domestiche di questo Paese. Se è vero che la sicurezza è in cima alle preoccupazioni di questo esecutivo allora agisca di conseguenza e investa sulla sicurezza di tutti e di tutte, invece di risparmiare sulla pelle delle donne.

Condividi
Ordina per:   più nuovi | più vecchi | più votati
Mariela
Ospite

Gentile Manuela,
condivido pienamente la sua posizione! Sono inorridita, trovo che questo taglio sia spaventosamente vergognoso. Ne ho parlato sul mio blog personale, ora sto cercando di avviare un tam-tam per fare un po’ di rumore partendo dal web, anche se l’estate incombe e sarà tutta strada in salita. Per saperne di più:
http://marielademarchi.blogspot.com/2008/06/tam-tam-per-parlare-del-taglio-ai-fondi.html
Uniamo le nostre voci!
Un caro saluto,
Mariela

Manuela Ghizzoni
Member
Sullo stesso tema, il 30 maggio, come deputate del PD abbiamo presentato la seguente interpellanza urgente. «Le sottoscritte chiedono di interpellare il Ministro dell’economia e la Ministro alle pari opportunità per sapere – premesso che: risulta alla lettura del decreto legge 93 del 27 maggio 2008 l’azzeramento del fondo violenza contro le donne di cui all’ art 2 comma 463 della legge 244 del 2007 che stanziava 20 milioni di euro; questi fondi erano destinati alla realizzazione di importanti misure di prevenzione e di contrasto alla violenza alle donne quali le campagne informative, ai numeri verdi, all’informazione a quante si… Leggi il resto »
Manuela Ghizzoni
Member
Giovedì 29 maggio, subito dopo aver preso visione dei tagli operati dal Governo per racimolare le risorse necessarie alla copertura dell’esenzione ICI e della detassazione degli straordinari, con le colleghe Emilia De Biasi e Carmen Motta abbiamo rilasciato una dichiarazione sul taglio del Fondo contro la violenza alle donne. Eccola: «Cominciamo bene? Ecco la terza priorità del governo: togliere i fondi alla lotta alla violenza contro le donne. Dopo le autostrade e le televisioni ecco la nuova priorità del governo: l’abolizione di 20 milioni di euro, stanziati dal governo Prodi per il 2008, per il Piano contro la violenza alle… Leggi il resto »
giulia
Ospite

Evidentemente per Tremonti combattere contro la violenza alle donne non è una priorità.
E neppure per le ministre del governo Berlusconi…
Anche io da una come la Prestigiacomo mi sarei aspettata almeno una protesta.

wpDiscuz