comunicati stampa, scuola | formazione

Brindisi, il cordoglio delle parlamentari Pd Bastico e Ghizzoni

“La scuola è – e deve continuare ad essere – presidio di legalità e democrazia”. L’ex vice-ministro dell’istruzione nel governo Prodi Mariangela Bastico e l’attuale capogruppo Pd in Commissione cultura e istruzione della Camera Manuela Ghizzoni esprimono il loro cordoglio alle famiglie degli studenti colpiti da un attentato a Brindisi e tutto l’orrore che la società civile deve, giustamente, provare di fronte a fatti di tale e inaudita gravità. Ecco il testo della loro dichiarazione congiunta:
“Innanzitutto desideriamo esprimere il nostro cordoglio alle famiglie delle due ragazze uccise e dei sette studenti rimasti feriti nell’attentato di Brindisi. Ci sconvolge, e sconvolge tutti gli italiani, che una scuola sia diventata il tragico teatro di un attacco terroristico. Saranno gli investigatori a dover far chiarezza sulla natura, gli autori, le cause di un tale vile reato, ma come genitori, lavoratrici della scuola, prima ancora che come donne impegnate in politica proprio sui temi dell’istruzione e della formazione dei giovani ribadiamo tutto il nostro orrore per quanto è accaduto a Brindisi. E’ un fatto senza precedenti e inaudito. La scuola è sempre stata, e deve continuare ad essere, presidio di legalità e democrazia, luogo del confronto e della crescita: a scuola ci si va per imparare ad affrontare la vita con strumenti e conoscenze adeguati, non per morire colpiti da mani vigliacche”.

12 Commenti

  1. Anna 28-07-1952 dice

    Mi unisco alle Onorevoli Bastico e Ghizzoni per esprimere il mio cordoglio alle famiglie colpite da tanto dolore. Non ci sono parole, per esprimere il mio orrore e sdegno. Spero che queste BELVE criminali e vigliacche paghino per ciò che hanno fatto ai nostri ragazzi, alla nostra scuola e alla comunità. Sono madre e insegnante e mi sento due volte colpita, propongo a tutte le scuole e a tutti gli italiani di scendere in piazza per dire no a questi atti terroristici.

  2. maria cristina de gregorio dice

    Costernata di fronte ad una strage così efferata, mi unisco alle Onorevoli Bastico e Ghizzoni per esprimere il mio cordoglio alle famiglie colpite da tanto dolore.

  3. rosa dice

    Costernata e profondamente addolorata per il tragico e vile attentato di Brindisi, esprimo alla Onorevole Ghizzoni e alla Senatrice Bastico ,il mio vivo ringraziamento per le perentorie parole di condanna e di diniego pronunciate contro questo efferato attacco, che ha colpito il bene più prezioso che una società possa avere :i propri ragazzi .In un luogo,cosi’ importante di formazione e di crescita qual è la scuola .

  4. patrizia denegri dice

    Non trovo parole per esprimere il dolore e lo sgomento di fronte a questa atrocità,
    alla famiglia della giovane studentessa esprimo le mie sentite condoglianze.

  5. Anonimo dice

    Sono indignata come cittadina e come insegnante: tutte le città d’Italia scendino in piazza per dire no a questi atti terroristici e vergognosi.

  6. Laura(2) dice

    Come madre, come insegnante, e docente di un istituto professionale esprimo tutto il mio orrore per il massacro nella scuola di Brindisi.
    Un tipo di istituto molto spesso frequentato da ragazzi/e verso i quali la vita non è troppo generosa.
    Grazie Manuela e Mariangela per la vostra sensibilità

  7. Gianfranco 1952 dice

    @ tutto il personale delle scuole del Salento
    Partecipiamo in massa alla manifestazione delle ore 18.00 a Brindisi
    per sconfiggere le violenze e le mafie.
    Gianfranco Panzera

  8. Angelica 52 dice

    Mi unisco alle Onorevoli Bastico e Ghizzoni per esprimere il mio cordoglio alle famiglie colpite da tanto dolore . Non ho parole soprattutto perchè si colpisce il cuore della famiglia e della società: i nostri ragazzi.

  9. marcella dice

    Nell’anno scolastico ’79-80 , a Milano, più volte fui allontanata dalla scuola per “allarme bomba”. I ragazzi e i professori fuori, sotto la neve; e poi si rientrava: falso allarme.
    Da domani, non so quanti Presidi si assumeranno la responsabilità di non evacuare la scuola.
    Ma, oggi, il pensiero va alla studentessa che ha perso la vita; a quei ragazzi che erano con lei; con la speranza che – tutti – possano continuare a vivere.

  10. Giuseppe Grasso dice

    Ho postato un ringraziamento anche nel sito di Mariangela.
    Il Comitato, nella persona del suo Portavoce, stigmatizza ogni forma di violenza e soprattutto ripudia le stragi nelle scuole con al centro i nostri ragazzi, innocenti agnelli sacrificali di assurde strategie della tensione.

  11. Giuseppe Grasso dice

    Tutto il Comitato si stringe attorno alla vittimma e ai feriti di questo efferato massacro.
    Grazie.
    Giuseppe Grasso

  12. rossoenero dice

    Vi ringrazio entrambe per quanto avete scritto e per la solidarietà a chi soffre per un attentato vigliacco e vergognoso. Chiunque sia stato, dovrà pagare caro, perché no ci sono scusanti né giustificazioni per un attacco a ragazzi che sono i figli e la speranza per il nostro paese.

I commenti sono chiusi.