partito democratico

Enrico Campedelli: “La città possiede le risorse e la forza per affrontare il momento difficile dovuto alla crisi globale”

In vista dell’Assemblea di Programma del PD di Carpi che si terrà questa sera ospitiamo un commento del Sindaco Campedelli sulla sua esperienza amministrativa.

 

L’esperienza che in questi quasi cinque anni ho avuto l’opportunità di compiere è stata, al contempo, tanto entusiasmante quanto formativa. Amministrare una città di oltre 66.000 abitanti, che vive una fase di forte cambiamento sia in senso culturale che economico, non è certamente semplice. Tuttavia, il fecondo tessuto sociale che compone le maglie della nostra città ha contribuito in modo importante, assieme alle istituzioni locali, alla gestione di questi importanti cambiamenti. Nel 2004 abbiamo proposto ai carpigiani un’idea di città che guarda al suo futuro partendo da un forte senso di appartenenza. La nostra è infatti una comunità dalle solide radici legate alle sue tradizioni e alla sua storia.
La nostra proposta programmatica faceva leva sulle potenzialità che i cittadini hanno sempre saputo esprimere, anche e soprattutto in momenti di difficoltà, come purtroppo quello che stiamo attraversando. Le scelte che facemmo, e che ancora oggi stanno guidando la nostra azione di governo locale, erano e sono legate a un’idea di sviluppo condiviso, dove ognuno è chiamato a contribuire e a promuovere la città in cui vive. Investire sulla riqualificazione del nostro centro storico ha significato restituire ai carpigiani i luoghi in cui ognuno di noi si ritrova e si identifica. Non si tratta certamente solo di un’azione di recupero storico ed architettonico di edifici che hanno ospitato i nostri avi. Si tratta piuttosto di un rilancio in chiave culturale, o meglio, di una cultura sociale e diffusa che ha da sempre caratterizzato la nostra comunità.
Diventa così importante la percezione di ampliamento del centro storico che oggi i carpigiani hanno. Si è passati dal sentire la sola “Piazza” come centro cittadino, alla percezione di centro storico più largo che comprende Piazza Garibaldi, corso A.Pio, piazza Re Astolfo. Quest’ultimo, anche grazie alla nuova biblioteca multimediale Loria, sta vivendo un forte momento di frequentazione cittadina.
Questa restituzione di luoghi identitari sta procedendo attraverso le riqualificazione dei due corsi Fanti e Cabassi, così come ritengo assolutamente importante il recupero dell’Ex Sinagoga che ospiterà la sede della Fondazione Fossoli. Sempre per rimanere alle attività di promozione del territorio, la scelta di investire nel coinvolgimento di un tessuto associativo diffuso, come partner dell’Ente nella promozione e nell’offerta culturale, credo abbia dato ottimi risultati. Lo testimoniano le centinaia di iniziative che hanno caratterizzato l’animazione dell’estate carpigiana e delle sue frazioni. Altrettanto importante è stato il coinvolgimento e la partecipazione anche economica di soggetti privati che hanno promosso direttamente o affiancato l’Amministrazione nell’offrire importanti appuntamenti spettacolari. Tali iniziative hanno fatto da volano alla promozione della città su base nazionale. Questa è stata una, ma non certamente la sola, delle scelte forti che su mandato dei cittadini hanno contraddistinto l’operato della mia giunta. Per brevità mi limito ad elencarne altre. Si va da nuove soluzioni viarie e ciclabili, alla realizzazione di nuovi plessi scolastici, ai temi ambientali su cui spicca la scelta della raccolta rifiuti “Porta a porta”, al rafforzamento della tenuta sociale incrementando i servizi, alla promozione dell’attività sportiva di base quale opportunità di salute e benessere per ogni fascia d’età, rafforzando al contempo il rapporto di sussidiarietà tra pubblico e privato. Insieme a questo abbiamo lavorato con i comuni di Soliera, Novi e Campogalliano ad un processo di riforma degli Enti Locali che ci ha consentito di passare dall’Associazione dei comuni all’Unione dei Comuni, un vero e proprio soggetto pubblico con autonomia giuridica che ha permesso l’estensione di alcuni servizi ed un conseguente contenimento dei costi. Sulla base dei risultati ottenuti e delle evoluzioni in corso ho dato la mia disponibilità alla coalizione uscente ad essere ricandidato quale Sindaco della città di Carpi per poter continuare e proseguire l’opera di innovazione e sviluppo concreto iniziata nel 2004.

1 Commento

  1. Redazione dice

    Di seguito il comunicato stampa dell’on. Ghizzoni sulla candidatura di Campedelli a Sindaco di Carpi

    “Campedelli ha governato bene e con concretezza”
    Sostegno personale e politico dell’on. Ghizzoni al sindaco uscente dopo l’ufficializzazione della sua candidatura alle amministrative

    “Sostegno personale, ma soprattutto politico, ad Enrico Campedelli” arriva dall’on. Manuela Ghizzoni dopo l’ufficializzazione della candidatura del sindaco di Carpi alle amministrative di giugno. A giudizio della parlamentare carpigiana il sindaco “nei 5 anni passati ha profuso un impegno generoso nell’interesse di tutta la comunità”. Inoltre “ha dimostrato le sue capacità di amministratore, governando bene e con concretezza la città di fronte a sfide inedite, e ponendo le basi per affrontare un futuro che, con la crisi globale, presenta nuove incognite.

    Il sindaco – prosegue l’on. Ghizzoni – ha guidato una buona squadra di assessori, di cui mi onoro di avere fatto parte tra il 2004 e l’inizio del 2006, che ha lavorato intensamente per realizzare un progetto condiviso di città in grado di coniugare innovazione e solidarietà. Sono molti e importanti i risultati raggiunti.

    Per l’esperienza maturata – conclude la parlamentare del Pd – vorrei sottolineare in particolare la capacità di coinvolgere il tessuto associativo e produttivo nella promozione e nella produzione delle attività culturali”.

I commenti sono chiusi.