Giorno: 15 novembre 2008

Cultura, On. Ghizzoni: Bondi si è fatto scippare risorse, senta adesso responsabilità

‘Il ministro Bondi dovrebbe sentire la responsabilità di rispondere in modo opportuno alla denuncia che l’intero mondo della cultura italiana ha lanciato oggi davanti al presidente della Repubblica per contrastare i profondi tagli operati sui fondi del ministero dei beni culturali”. E’ quanto dichiara in una nota la capogruppo del Pd nella commissione Cultura della Camera, Manuela Ghizzoni, che aggiunge: “dopo aver utilizzato i fondi destinati alla cultura per coprire il provvedimenti taglia Ici, il Governo non ha avuto scrupoli ad operare ulteriori decurtazioni in finanziaria: in un solo anno la spesa per questo settore rispetto al Pil è passata dal già misero 0,4% al deprimente e in commentabile 0,3%. Non c’è che dire per un ministro che all’inizio del suo mandato aveva chiesto ai parlamentari di maggioranza ed opposizione aiuto affinchè le risorse a disposizione del Mibac non venissero ridotte”. “Investire in cultura – conclude – è investire in sviluppo e progresso sociale. Ma per questo governo evidentemente sono cose superflue”. Roma, 14 novembre 2008

I tempi diversi di scuola e famiglia, di Daniela Del Boca e Silvia Pasqua

l decreto Gelmini, da poco trasformato in legge, non risponde alle esigenze delle famiglie, né delle madri, né dei padri e ancora meno dei figli. Gli effetti più importanti riguardano l’occupazione, gli orari e l’organizzazione del tempo della famiglia. Nonché i contenuti del tempo scuola. In particolare, i tagli di personale riguarderanno soprattutto donne. Mentre la riduzione del tempo-pieno può rallentare la tendenza a una maggior simmetria tra i genitori. E avrà effetti diversi sulla divisione del lavoro domestico per famiglie appartenenti a fasce di reddito diverse. La legge di riforma della scuola, da poco approvata in Parlamento, non risponde alle esigenze delle famiglie, né delle madri, né dei padri e ancora meno dei figli. (1) Gli effetti più importanti riguardano l’occupazione, gli orari e l’organizzazione del tempo della famiglia, nonché i contenuti del tempo di scuola. In particolare, la riduzione del tempo-pieno scolastico può rallentare la tendenza verso una maggior simmetria tra i genitori e avrà effetti diversi sulla divisione del lavoro domestico per famiglie appartenenti a fasce di reddito diverse. COSA SARÀ DELLE …