comunicati stampa, scuola | formazione

Scuola: Ghizzoni, Ministro Profumo in Commissione su inchiesta Report

“Ho chiesto di audire urgentemente il Ministro Profumo in Commissione Cultura per riferire su quanto emerso nel servizio andato in onda ieri sera durante la trasmissione Report. – lo dichiara Manuela Ghizzoni, presidente della commissione Cultura, Scienze e Istruzione della Camera dei Deputati – La decisione è stata presa con l’assenso della maggioranza dei Gruppi parlamentari. La Commissione – conclude Ghizzoni – non intende sostituirsi alla magistratura, ma è necessario che sia fatta chiarezza a favore della massima trasparenza amministrativa anche nella sede Parlamentare referente per il Miinistero dell’Istruzione.”

8 Commenti

  1. come sempre,loro godono e noi a fare i nonnini e le nonnette a scuola.

  2. Giovanni Cipriano dice

    Gentile Onorevole, grazie dell’interrogazione…chissà quanti altri altarini ci sono da scoprire!!!

  3. Roberto Panini dice

    la copertura finanziaria per le pensioni quota 96 (classe 1952) si trova facilmente con il taglio dei costi della politica, cioé ridurre le esorbitanti indennità dei parlamentari e togliendo, da subito, il vitalizio perchè é giusto che chi non é più impegnato nella politica attivamente ritorni a lavorare, cioé a fare quello che faceva prima di andare al parlamento. In fondo la loro posizione di lavoro é stata salvaguardata come non capita per gli altri lavoratori ai quali, per far tornare i conti degli equilibri di bilancio dall’oggi a domani vengono cambiate le regole senza tante discussioni.
    Siamo in attesa di un poco di giustizia nella difesa dei nostri diritti.

  4. Antonino52 dice

    Complimenti, mi sembra opportuno. Questa è la politica che fa respirare.

  5. silvana52 dice

    E’ giunto il momento di rimediare a tutti gli Errori commessi nei confronti del personale della scuola!
    Non siamo Burattini da manovrare con i fili; abbiamo la dignità di seri professionisti che, per troppo tempo abbiamo dato senza chiedere nulla in cambio:ma ora si è raggiunto il punto di non ritorno!

  6. silvana52 dice

    Viva l’Italia, il paese della” CUCCAGNA”, dove non ci sono soldi per mandare in pensione i docenti ormai decrepiti, ma dove lo SPRECO e la DISONESTA’ regna SOVRANA!
    A chi aspetta Profumo a dimettersi? Siamo stanchi di marciume intorno a noi!
    Rivendichiamo tutti i nostri Diritti che ci sono stati sottratti con l’inganno e la FORZA di chi Comanda!

I commenti sono chiusi.