comunicati stampa, scuola | formazione

Miur: Ghizzoni, quando si chiedono sacrifici necessaria trasparenza

Ristabilire rapporto fiduciario tra politica e scuola. “È necessaria la massima chiarezza e trasparenza sulla destinazione sui fondi pubblici da parte delle istituzioni competenti, soprattutto ora che vengono chiesti ulteriori sacrifici ai cittadini e alle cittadine – lo dichiara Manuela Ghizzoni, presidente della Commissione Cultura, Scienza e Istruzione della Camera dei Deputati, durante l’audizione del Ministro Profumo. – La trasparenza deve essere l’elemento guida anche in merito alle nomine dei tecnici preposti a valutare i progetti ed esprimere pareri vincolanti. Occorrerebbe – spiega Ghizzoni – introdurre metodi di valutazione, sulla base della rispondenza agli obiettivi fissati.
Instaurare un rapporto fiduciario tra la politica e il mondo della scuola, che sta vivendo giorni di forte preoccupazione, deve essere un impegno prioritario, nei pochi mesi che ci separano al termine di questa legislatura. Il lavoro della Commissione è andato in questa direzione, attraverso l’impegno e le indicazioni espresse unanimemente sulla Legge di Stabilità. Ora – conclude la presidente Ghizzoni – è importante fissare strategie condivise per il futuro, in modo che le risorse vengano ripartite in modo corretto e in coerenza con finalità che siano stabilite di concerto con il Parlamento.”

3 Commenti

  1. I SACRIFICI CHE STIAMO SUBENDO LI ACCETTIAMO, ANCHE SE MAL VOLENTIERI, QUELLO CHE NON SI PUO’ SOPPORTARE E’L’ARROGANZA CON LA QUALE SI E’ CALPESTATO IL DIRITTO GIA’ ACQUISITO DI POTER ANDARE IN PENSIONE, SPOSTANDO DI BEN 6 ( DICO SEI ) ANNI AD UNA MAMMA DI FAMIGLIA DI 61 ANNI CON LA PROSPETTIVA DI DOVERE CONTINUARE AD INSEGNARE CON LA STESSA FORZA E LUCIDITA’ DI SEMPRE IN UN MONDO SCOLASTICO CHE OGGI TI STA DISTRUGGENDO FISICAMENTE E PSICOLOGICAMENTE. QUOTA 96 ED ALTRI ANCORA UNA VOLTA SI APPELLANO PER CHIEDERE GIUSTIZIA ED EQUITA’. GRAZIE A TUTTI COLORO CHE SI SPENDERANNO PER FAR RIAVERE SERENITA’ A DELLE PERSONE CHE DA PIU’ DI UN ANNO STANNO VIVENDO IN MODO ANGOSCIOSO E STRESSANTE.

  2. Viene da dire cara onorevole ” chi custodirà i custodi?”
    Nella scuola si valuta tutto. Il processo che è stato definito di “Invalsizzazione”,con grande dispendio di energie e di denaro pubblico, almeno una volta funzioni anche per i funzionari.I ministri, almeno quelli li valutano i cittadini con il loro voto.Maria

I commenti sono chiusi.