università | ricerca

Carpi, i deputati incontrano le rappresentanze sindacali

Domani i parlamentari Manuela Ghizzoni e Ivano Miglioli incontreranno le Rsu delle aziende carpigiane: “Presenteremo le proposte del Pd e ascolteremo le loro istanze”.

Si terrà domani pomeriggio l’incontro tra le Rsu (Rappresentanze sindacali unitarie) delle aziende carpigiane e i parlamentari del Pd Manuela Ghizzoni e Ivano Miglioli. “Esporremo le proposte del PD contro la crisi – spiegano i parlamentari – e ascolteremo la voce di coloro che ne sono più coinvolti. Il 2009 si presenta denso di problemi e difficoltà per il Paese e soprattutto per le sue aree più produttive, come il distretto carpigiano, dove cassa integrazione, licenziamenti e chiusura di attività sono realtà quotidiana – proseguono Miglioli e Ghizzoni – le misure di contrasto alla crisi fino ad ora adottate dal Governo si sono dimostrate insufficienti e inadeguate e, solo nei giorni scorsi, il presidente del consiglio ha palesato una tardiva preoccupazione per la situazione italiana, che va dall’aumento della disoccupazione al fallimento di piccole e medie imprese, la risorsa principale del nostro Paese e spina dorsale dell’economia modenese – proseguono – Il Pd ha proposto una manovra di 16 miliardi di euro: meno di ciò che hanno fatto altri Paesi, in ragione dello stato dei nostri conti pubblici, ma molto più di ciò che propone timidamente il Governo. Chiediamo interventi fiscali per il lavoro autonomo e le imprese e puntiamo sulla difesa del made in Italy, fatto strategico per il distretto carpigiano, per promuovere ricerca e innovazione e tutelare marchi e le denominazioni”. Il Partito democratico ha incontrato la scorsa settimana tutte le parti sociali (mondo del lavoro e dell’impresa) per lanciare le sue proposte: “Qualcuno – spiegano i parlamentari – ha invece interesse a dividere e contrapporre mondo del lavoro, dell’impresa e della cooperazione. Col divide et impera non si affronta la crisi. Ecco perché, da opposizione riformista, continueremo ad agire per l’interesse del Paese e delle comunità locali e ad ascoltare chi la crisi la vive sulla propria pelle”.

[email protected]