partito democratico

Il Pd al governo: restituite i soldi dell’Ici ai Comuni

E’ quanto chiede un ordine del giorno presentato in Provincia. Malavasi e Tomei: “Allentare il patto di stabilità in modo da permettere agli Enti Locali di investire”

Dare certezza ai Comuni e alle Province sulle risorse finanziarie. E’ quanto chiede un ordine del giorno presentato dal gruppo Pd in Provincia, sottoscritto dal capogruppo Demos Malavasi e dal consigliere Giandomenico Tomei, responsabile Enti Locali del Pd. Ecco di seguito la loro dichiarazione congiunta.

“I Comuni e le Province versano in una grave crisi economico-finanziaria, dovuta a scelte sbagliate come l’inadeguata copertura del mancato gettito derivante dalla soppressione dell’Ici sulla prima casa; il blocco dell’autonomia impositiva degli enti locali; il taglio dei trasferimenti erariali e dei fondi destinati alle politiche sociali; le regole fortemente restrittive del patto di stabilità interno. Questa situazione sta portando gli Enti Locali a una situazione di estrema difficoltà con il rischio concreto di ridurre la qualità e la quantità delle prestazioni nel welfare e nei servizi scolastici, oggi fondamentali per mantenere la coesione sociale di fronte alla grave crisi che investe le famiglie, e bloccare gli investimenti degli Enti Locali in opere pubbliche e manutenzione che darebbero lavoro al sistema economico colpito oggi da una grave crisi.
Per questo chiediamo al Governo un intervento immediato per garantire ai Comuni l’integrale copertura del minor gettito derivante dall’abolizione dell’Ici sulla prima casa, di consentire l’utilizzo degli avanzi di amministrazione per realizzare entro il 2009 lavori di medio importo, di allentare il patto di stabilità interno in modo da permettere agli Enti Locali di investire e dare quindi un contributo a uscire dalla recessione, di eliminare i vincoli che impediscono l’utilizzo dei proventi della vendita del patrimonio per finanziare investimenti.
Gli Enti Locali, se messi nella condizione di farlo, possono svolgere un ruolo importante per contribuire a fare uscire il paese dalla recessione economica investendo risorse che hanno già a disposizione per opere e manutenzioni nell’ambiente, nelle scuole, nella viabilità. Inoltre per sviluppare politiche di coesione sociale verso le famiglie, gli anziani, l’infanzia, le fasce deboli della società che sono in aumento”.

[email protected]