Giorno: 6 agosto 2010

Alfano il guardaSilvio

l ministro della Giustizia non concepisce che il PD voglia archiviare il berlusconismo e se la prende con Bersani. Ha person una buona occasione per tacere. Nell’evidente tentativo di mascherare le (tante) debolezze e contraddizioni dell’esecutivo di cui è parte, Angelino Alfano, ministro della Giustizia, ha deplorato “l’inaudita violenza” delle parole che Pier Luigi Bersani, segretario del Partito Democratico, ha pronunciato durante un’intervista pubblicata oggi da “La Repubblica”. Peccato, per il Guardasigilli, che il leader del Pd abbia soltanto invitato le forze politiche di opposizione a “liberarsi” di Berlusconi. Ma non solo: Alfano ha anche osservato che chi auspica l’allontanamento di Berlusconi da Palazzo Chigi “sottovaluta gravemente quale potrebbe essere la reazione di milioni e milioni di italiani che due anni fa hanno votato per questo governo e che si sentirebbero espropriati della sovranità parlamentare”. Infine, essendosi forse accorto che parlare di ‘reazione di milioni e milioni di italiani’ (quale, poi?) è stato un po’ troppo, Alfano tenta di correggersi concludendo che “rispetto ai giochi di Palazzo del ’95 sono cambiati uomini e soggetti istituzionali”. …

Il Pd in spiaggia per l'alternativa

Il 7 e l’8 agosto il Partito Democratico dell’Emilia-Romagna si mobilita con una campagna contro i tagli della manovra, organizzando banchetti e iniziative in diverse località turistiche della riviera adriatica. Venerdì 7 e sabato 8 agosto il Partito Democratico dell’Emilia-Romagna promuove una campagna di mobilitazione contro i tagli della manovra finanziaria e per informare i cittadini sulle idee e le proposte per rilanciare la ripresa del Paese. La campagna avrà luogo in diverse località turistiche della riviera adriatica, a dimostrazione che “il PD non va in vacanza ma è presente per denunciare l’operato di un governo lontano dai cittadini”queste le parole del segretario regionale del PD, Stefano Bonaccini. “Un governo – aggiunge – che sta perdendo i pezzi e si dimostra, ogni giorno di più, incapace di attuare una politica in grado di affrontare la crisi economica e rilanciare la crescita del nostro Paese. Il PD è in campo, anche nel mese di agosto, con le sue proposte e i suoi progetti per un’Italia più equa, in cui sviluppo e servizi crescano di pari passo”. …

“Ammortizzatori sociali per Mirandola e Rovereto”

L’on. Ghizzoni del Pd: “Fare il possibile per riannodare il filo del dialogo”. “A Mirandola come a Rovereto per dare garanzie di futuro ai lavoratori è necessario assicurare il ricorso agli ammortizzatori sociali: quelli nazionali per l’OCL, quelli regionali in deroga per il Gruppo Medica. È l’obiettivo per il quale tutti dobbiamo impegnarci.” L’on. Manuela Ghizzoni del Pd esprime così la sua solidarietà ai lavoratori di Mirandola e Rovereto e dichiara il proprio impegno perché siano messi in campo gli strumenti adeguati a tutela dei lavoratori. In merito all’annuncio della messa in mobilità dei 28 dipendenti della Medica e all’inasprimento dei toni della vertenza all’OCL di Mirandola che coinvolge sessanta lavoratori, la parlamentare carpigiana auspica “che tutti i soggetti coinvolti, con il contributo fattivo degli Enti locali e delle Istituzioni, facciano quanto possibile perché si riannodi il filo del dialogo e del confronto”. “La crisi occupazionale morde ancora – prosegue l’on. Ghizzoni – eppure, in modo del tutto irresponsabile, il governo per mesi ha tacciato di catastrofismo le voci preoccupate dell’opposizione sostenendo che la crisi …

Liberiamoci di Berlusconi e iniziamo una nuova fase

“Non si tratta solo di mandare a casa un governo. Dobbiamo superare una fase lunga sedici anni, non due. Dobbiamo liberarci di Berlusconi. Per questo non vado troppo per il sottile e mi rivolgo a tutti. Se è vero che rischia la democrazia, se la posta in gioco è quella, ognuno si assuma le proprie responsabilità. Accorciamo le distanze tra i partiti che vogliono archiviare questa stagione ed evitiamo veti reciproci”. Pier Luigi Bersani punta a rimettere al centro dell’opposizione il Partito democratico. “Ora, amichevolmente, sono io a fare qualche domanda a Casini, Vendola, Di Pietro”. E a qualche “ribelle” del Pd. Insiste su un governo di transizione e spiega perché. Continua a non escludere nessuna strada anche un esecutivo a guida Tremonti: “Tutto quello che va nella direzione del cambiamento è benvenuto”. L’appello a tutti sembra la chiamata a un Cln antiberlusconiano. “L’idea del Cln l’ha tirata fuori Casini qualche tempo fa, mica io. Dico una cosa diversa. Se il terreno dello scontro nei prossimi mesi è quello del rapporto tra politica e legalità …

Anniversario di Hiroshima: Ban Ki-moon, "il disarmo è l'unico percorso assennato"

“Insieme, siamo in cammino dal ‘Ground zero’ (il luogo dell’epicentro atomico – ndr) al ‘Global Zero’, cioè verso un mondo libero da armi di distruzione di massa. E’ l’unico percorso assennato per un mondo più sicuro”. Lo ha affermato il Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon partecipando stamane alla cerimonia di commemorazione del 65mo anniversario del bombardamento atomico di Hiroshima. E’ la prima volta che un Segretario Generale dell’Onu prende parte, fianco a fianco con i sopravvissuti del bombardamento, alla cerimonia che dal 1947 si celebra nel Peace Memorial Park di Hiroshima. E per la prima vi ha partecipato anche un rappresentante del Governo statunitense, l’ambasciatore John Roos: un chiaro segnale verso una prossima visita del presidente Obama al Giappone. Nel suo discorso, il Segretario Generale dell’Onu ha ricordato i recenti progressi sulla via del disarmo nucleare, evidenziando il contributo dato dalle nuove leadership a livello mondiale, il rinnovato impegno da parte del Consiglio di Sicurezza e il forte sostegno della società civile. “Il nostro momento è arrivato” – ha detto Ban – richiamando …

"Riforma Università, per Napolitano occorre allargare il confronto", di Alessandro Giuliani

Il Capo dello Stato risponde pubblicamente ad alcune associazioni auspicando il coinvolgimento di tutte le parti interessate ad entrare nel merito delle questioni. Il Pd approva e rilancia le sue contro-proposte al ddl. D’accordo pure Pantaleo (Flc-Cgil): per fare le riforme occorre coinvolgere dal basso tutta la comunità scientifica, i sindacati, gli studenti, i precari e i ricercatori. La discussione in atto sulla riforma dell’Università non risparmia nemmeno il Capo dello Stato. Sollecitato per via scritta della ‘Rete29 Aprile – Ricercatori per una Università Pubblica Libera Aperta’, il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha deciso di inviare un lettera al professore Bartolomeo Azzaro, pro-Rettore per lo Sviluppo delle Attività Formative e di Ricerca de “La Sapienza” di Roma, che aveva fatto da tramite per fargli giungere le proteste sulle prospettive dell’Università. Nell’intervento presidenziale, pubblicato il 5 agosto sul sito del Quirinale, si auspica che il ddl n. 1905, approvato a fine luglio al Senato e dopo l’estate all’esame della Camera, ma anche le novità legislative in atto nel campo della ricerca, possa trovare attuazione solo …