appuntamenti

Manifestazione nazionale dei lavoratori precari della scuola

Aderisco alla manifestazione nazionale che si svolgerà a Roma (concentramento a piazza della Repubblica) il 3 ottobre 2009, indetta dai Comitati dei precari della scuola
”Nel ribadire il pieno sostegno alle richieste degli insegnati precari, assicuriamo piena adesione alla manifestazione nazionale del 3 ottobre. La protesta di chi rischia di rimanere senza lavoro dopo anni nei quali ha educato e istruito i nostri ragazzi e’ sacrosanta e va sostenuta, per non dimenticare che siamo di fronte al piu’ grande licenziamento di massa che il nostro Paese ricordi”.
Lo dichiarano Maria Coscia, del dipartimento Educazione del Pd e Manuela Ghizzoni, capogruppo del Partito democratico in
commissione Cultura della Camera.

1 Commento

  1. Adele.. dice

    Anche se non possiamo aderire alla manifestazione fisicamente a causa di problemi economi,siamo vicini a tutti i manifestanti col cuore..perchè anche i nostri genitori come tanti italiani sono preoccupati per il loro e soprattutto per il nostro futuro..un futuro che si prospetta,sulla scia di questi licenziamenti,senza insegnanti,senza personale ata…senza scuola….Mio padre è stato lontano da casa per cercare di ottenere un posto sicuro come collaboratore scolastico e dopo tanti sacrifici, ora c’è tanta rabbia e tanta preoccupazione di perdere quel minimo stipendio che ci aiuta,pur a stento, a tirare avanti…e la rabbia diventa ancora più forte quando si vede così tanta indifferenza verso i nostri problemi da parte di chi problemi non ha mai avuto e non avrà mai…perchè chi ha tutto non capisce chi non ha niente…

I commenti sono chiusi.