scuola | formazione

Scuola, Pd: Maturità? Gelmini fa marcia in dietro, finalmente rinsavisce

“Sarà l’arrivo dell’estate o forse l’avvicinarsi degli esami di maturità, fatto sta che il ministro Gelmini appare finalmente rinsavito e abbandona la tanto sbandierata linea del rigore”. Così le deputate del Pd nella commissione Cultura della Camera Maria Coscia e Manuela Ghizzoni commentano la ‘retromarcia’ del ministro Gelmini sui criteri di ammissioni all’esame di maturità. “Tuttavia – aggiungono – ancora una volta siamo davanti ad una palese retromarcia di un ministro che non perde occasione di fare propaganda sulla pelle dei ragazzi, discreditare gli insegnati, il loro buon senso e le loro capacità di valutazione. La scelta del sei in tutte le materie era una scelta sbagliata. C’è voluto più di un anno perché anche la Gelmini se ne accorgesse – concludono- prendiamo atto di questa sua resipiscenza”:

1 Commento

  1. Sonia dice

    Sono la mamma di un ragazzo in procinto di essere ammesso agli esami di maturità …con un splendido inizio, qualche scricchiolio strada facendo, demoralizzato per il fatto che un brillante percorso possa essere screditato da un 4 1/2 in matematica, abbiamo lottato assieme, io attualmente esausta per convincerlo che non si doveva gettare la spugna …poco prima del traguardo..il fatto è che aveva talmente causato sfiducia su tutto il sistema scolastico, gli insegnanti che constantemente minacciavano la bocciatura, dicendo “abbiamo gli ispettori non possiamo ammettervi”, che stava perdendo anche su altre materie, ce l’abbiamo fatta…parlo al plurale perchè ho seguito intensamente l’avvicendarsi di tutte le interrogazioni, passo dopo passo, tanto che ho tralasciato i miei impegni di lavoro in questo ultimo mese. ED ORA MI VIENE DETTO….CHE ERA TUTTO UNO SCHERZO ????

I commenti sono chiusi.