Giorno: 10 febbraio 2010

Archeologia, Pd: Cda Soprintendenza Roma manda in fumo 1 milione di euro.Ghizzoni: incapacità amministrative ricadono sui lavoratori del settore

“A seguito delle decisioni prese nel consiglio di amministrazione di ieri, la Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma rischia di mandare in fumo quasi un milione di euro di fondi già impegnati per il 2009 in contratti, affidamenti e collaborazioni esterne”. Lo rende noto la capogruppo nella commissione Cultura della Camera, Manuela Ghizzoni, che aggiunge: “la trasparenza degli affidamenti nella pubblica amministrazione è una priorità assoluta ma eventuali dubbi del CdA dovevano essere sollevati per tempo e non all’ultimo momento. Qualora confermati, i ritardi e le esitazioni del Soprintendente e del Direttore Amministrativo determineranno certamente effetti negativi sulla tutela e sulla salvaguardia del patrimonio archeologico di Roma, nonchè sulle attività di catalogo e di studio. E’ ancor più grave che tale incapacità di spesa avvenga in tempi di grave crisi per i bilanci e per coloro che lavorano nel settore. E’ inammissibile che il prezzo di eventuali inefficienze sia pagato dai collaboratori che, preventivi firmati alla mano, dovranno rinunciare agli incarichi, alcuni dei quali già avviati, rimanendo così beffati. Il patrimonio archeologico e …

Camera dei Deputati: Governo battuto su emendamento DDL agroalimentare

Nuova battuta d’arresto del governo in Aula alla Camera. Governo e maggioranza sono ‘andati sotto’, sono stati cioe’ battuti sulla votazione ad un emendamento presentato dall’Udc sul disegno di legge per il rafforzamento della competitivita’ del settore agroalimentare. L’emendamento e’ stato approvato con 244 voti contro 235. La comunicazione del voto e’ stata salutata da un grande applauso dai banchi dell’opposizione. Numerose e vistose le assenze tra i banchi della maggioranza.

"Nucleare: via libera al decreto legislativo sui siti delle centrali", di Nicoletta Cottone

Via libera del Consiglio dei ministri al decreto legislativo sul nucleare. Il provvedimento disciplina la localizzazione, la realizzazione e l’esercizio di impianti di produzione di energia elettrica nucleare, di impianti di fabbricazione del combustibile nucleare, dei sistemi di stoccaggio del combustibile irraggiato e dei rifiuti radioattivi. Il provvedimento detta le regole per individuare i siti e assicura incentivi sotto forma di sgravi sulla spesa energetica, ma anche sulle imposte, alle popolazioni che accoglieranno le centrali. Sono anche previste campagne informative. Il decreto, ha detto il ministro per lo Sviluppo economico Claudio Scajola, «si caratterizza per la trasparenza e il rispetto assoluto della sicurezza delle persone e dell’ambiente». Scajola ha sottolineato che «individuato il percorso per il riavvio del nucleare, i primi lavori nei cantieri partiranno dal 2013 e la produzione di energia elettrica dal 2020». Il Governo, dunque, preme l’acceleratore sul piano di ritorno in Italia dell’energia nucleare, puntando su un percorso condiviso con le amministrazioni locali. Il provvedimento, che era stato esaminato in via preliminare dal Consiglio dei ministri del 22 dicembre, ha ricevuto …

Cala il reddito delle famiglie. Per Bankitalia è sceso del 4%

Il reddito medio delle famiglie italiane è diminuito del 4% fra il 2006 e il 2008 a 2.679 euro al mese. Lo rileva uno studio della Banca d’Italia che precisa: “Tenendo conto dei cambiamenti nell’ampiezza e nella composizione della famiglia il reddito equivalente è caduto circa del 2,6%. La riduzione è sostanzialmente simile a quella osservata nel corso della precedente recessione, tra il 1991 e il 1993”. “Il 20 per cento delle famiglie ha un reddito mensile inferiore a circa 1.281 euro, il 10 per cento superiore a 4.860 euro; il reddito mediano è pari a 2.174 euro. La concentrazione dei redditi è risultata nel 2008 sostanzialmente in linea con quella rilevata negli anni passati”. La riduzione dei redditi ha riguardato in misura maggiore i lavoratori autonomi rispetto ai dipendenti e agli individui in condizione non professionale. E la contrazione è stata maggiore per gli individui di età inferiore ai 55 anni e in particolare per quelli con meno di 45 anni. “Il 10% delle famiglie più ricche possiede quasi il 45% dell’intera ricchezza netta …

G8 alla Maddalena, bufera appalti. Bertolaso è indagato: "Mi dimetto"

Indagato il “quasi ministro” Bertolaso. Inchiesta della procura di Firenze: quattro arresti, la Protezione civile nel mirino. In manette Balducci, «Per non intralciare l’operato degli organi inquirenti, ho immediatamente messo a disposizione del Presidente del Consiglio tutti i miei incarichi». Sono le parole di Guido Bertolaso, che rimette l’incarico da Capo della Protezione Civile in seguito alla bufera giudiziaria che si è abbattuta sull’ente. Guido Bertolaso è infatti indagato per corruzione nell’inchiesta svolta dalla magistratura di Firenze sugli interventi eseguiti alla Maddalena in vista del G8 dello scorso anno, poi spostato all’Aquila. «Chiederò al Pubblico ministero – ha dichiarato Bertolaso – che si sta occupando dell’indagine di procedere al più presto al mio interrogatorio così da poter fornire tutte le informazioni in mio possesso. Abbiamo assicurato al personale della Polizia Giudiziaria pieno supporto, consegnando tutti i documenti in nostro possesso e ribadisco ancora una volta la più totale fiducia nell’operato della magistratura». In mattinata invece, i carabinieri del Ros di Roma hanno arrestato Angelo Balducci, sempre nell’ambito dell’indagine che riguarda gli appalti per il G8 …

"Per l'Italia un'altra possibilità: ecco la mia idea di alternativa", intervista a Pier Luigi Bersani

Segretario, lei ha lanciato il progetto dell’alternativa. Ma finora lo ha identificato soprattutto con la politica delle alleanze. In questo forum vorremmo provare a declinarlo in termini di contenuti. Io sento fortemente l’esigenza di dare agli italiani un’altra possibilità. Questo è il compito dell’opposizione. E questa idea voglio calarla immediatamente nella realtà di oggi. Alternativa per me è, prima di tutto, cosa faremmo di diverso per affrontare la crisi economica. Serve una prospettiva per il Paese, per le nuove generazioni. Allora partiamo subito dalle cose da fare. Una premessa voglio ancora farla. Il Governo ha provato a far passare un messaggio di ottimismo di maniera e si è creato del conformismo rispetto a questa lettura. Incontrando il direttivo di Confindustria ho citato Amartya Sen: c’è un rapporto tra democrazia ed economia, perché la discussione pubblica ti permette di correggere per tempo gli errori. Io credo che la deformazione del meccanismo democratico abbia causato un’asfissia della discussione pubblica, abbia messo in timidezza le forze sociali e non ci abbia fatto leggere la realtà. Non stiamo, come …

Giorno del Ricordo, Napolitano: "Basta oblio sulle foibe"

Cerimonia al Quirinale per commemorare le vittime e l’esodo degli istriani. Solidarietà ai familiari delle vittime e l’impegno «contro l’oblio e forme di rimozione diplomatica che hanno pesato nel passato e causato pesanti sofferenze agli esuli e ai loro familiari». Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano s’è così espresso aprendo al Quirinale la cerimonia che celebra oggi il Giorno del ricordo dei martiri delle foibe e degli esuli istriani, fiumani e dalmati. Napolitano ha anche promesso impegno «per la soluzione dei problemi ancora aperti nel rapporto con le nuove istituzioni e autorità slovene e croate. Il Capo dello Stato ha poi espresso un auspicio: la storia degli italiani in Istria, con l’orrore delle foibe e l’esodo forzato, rappresenta «un capitolo originale e specifico della cultura e della storia non solo italiana ma europea» e dunque secondo lui «deve essere pienamente accolto anche da Slovenia e Croazia che con l’Italia si incontrano oggi in Ue». L’Unione europea è infatti «portatrice di rispetto delle diversità e di spirito della convivenza tra etnie, culture e lingue già secondamente …