comunicati stampa

Bonus bebè, Pd: per migliaia di famiglie rischio restituzione e pagamento multe

Lenzi e Ghizzoni: Giovanardi non fa chiarezza si parla di 4000 euro. “Giovanardi non fa chiarezza su bonus bebè del 2005 e per migliaia di famiglie c’è il rischio di dover restituire 4000 euro allo Stato: i 1000 euro del bonus più la sanzione di 3000 euro. Tutto questo per colpa di un sistema di attribuzione poco chiaro”. Lo denunciano le deputate democratiche Manuela Ghizzoni e Donata Lenzi che hanno interrogato oggi in commissione Affari sociali alla Camera il sottosegretario alla famiglia, Giovanardi sulle 8.000 lettere ricevute dalle famiglie che avevano ottenuto nel 2005-2006 il bonus bebè di 1.000 euro e che si vedono adesso chiedere i soldi indietro con gli interessi. “Il sottosegretario – proseguono – ha minimizzato i numeri assicurando che dovranno restituire solo 1000 euro e non 4000 come risulta dalle denuncie di cui siamo in possesso. Siamo in ogni caso disponibili a raccogliere le testimonianze di chi si trova in questa situazione e a rappresentarle al ministro in modo che almeno questo impegno del sottosegretario non si trasformi un’altra volta in una promessa elettorale come fu il bonus bebè. In ogni caso – concludono – se le rassicurazioni di Giovanardi dovessero essere smentite, invitiamo il Presidente del Consiglio a scrivere nuovamente una lettera ai bambini nati nel 2005 e gli proponiamo fin d’ora il testo: “Felicitazioni per il tuo sesto compleanno. È il Presidente del Consiglio a scriverti per farti capire come teniamo a te e alla tua famiglia: lo sai che i tuoi genitori dovranno pagare all’erario 4000 euro? Il motivo è dovuto al fatto che nella fretta di scriverti cinque anni fa non avevo spiegato come funzionava il bonus bebè perché ero più interessato al voto dei tuoi genitori. Un grosso bacio, tuo Silvio Berlusconi”. Le due democratiche fanno riferimento alla lettera che Berlusconi inviò a tutti i nuovi nati del 2005 e che diceva: “Felicitazioni per il tuo arrivo. Lo sai che la nuova legge Finanziaria ti assegna 1000 euro? Ti invio i più affettuosi auguri per una vita lunga. Un grosso bacio, Silvio Berlusconi”.

6 Commenti

  1. Nicoletta dice

    Anche noi abbiamo ricevuto la lettera e non sappiamo come comportarci. Dobbiamo ancora verificare la contestazione perchè crediamo di non aver superato i 50 000 euro e comunque sia, l’errata informazione è stata la causa di questo problema per tutte le 8 000 famiglie coinvolte. Questa situazione è grottesca! VERGOGNA! Invece di chiedere soldi indietro, dovrebbero sostenere le famiglie…in una città come Roma, vi assicuro, avere figli e lavorare è davvero un’impresa da super eroi!

  2. Francesco dice

    Io di gemelli ne ho avuti tre.
    Dovrei restituire quando illecitamente datomi. Un salasso.
    La lettera di contestazione è arrivata dopo i 5 anni.
    Cosa devo fare? Eccepire la prescrizione?
    Tanto il procedimento penale, visto i tempi, è destinato a prescriversi.
    I 30 giorni stanno per scadere, Ci può aiutare.
    Cordiali saluti

  3. dania dice

    Anche la mia famiglia si trova in questa situazione, il problema adesso e come comportarci non sappiamo cosa fare basta restituire il bonus o abbiamo bisogno di un avvocato che ci assista ancora una volta non c’è niente di chiaro chi ci può aiutare. grazie

  4. fernando dice

    Sono d’accordo con massimo, anche per me sono passati più di cinque anni dall’incasso, tra poco scadono i trenta giorni. Cosa devo fare?
    Aiuto!
    Fernando

  5. mauro guida dice

    gentilissimi,
    ho già provveduto a restituire il bonus, nel mio caso doppio perchè si tratta di 2 gemelli.
    non vorrei però essere costretto a un risarcimento / ammenda di 6000 euro xchè qual’ora fosse così credo che il passo successivo per il sottoscritto e famiglia sia quello di lasciare questo nazione per non tornarvi mai più perchè non desidererei che miei figli crescano in un paese che toglie a chi ha poco e da a chi ha già tanto.
    ciao
    mauro

  6. massimo dice

    Gentile Onorevole Ghizzoni,
    Volevo esprimere una mia opinione. Il vero problema in questo momento è che non si capisce bene come comportarsi. Io ad esempio rientro pure nel caso della prescrizione, per cui cosa posso fare, restituire anche se prescritto e sperare in una benevolenza, moratoria, sanatoria, oppure non restituire e poi magari mi trovo con un giudice incarognito, oppure restitutire e poi comunque mi ritrovo anche la sanzione amministrativa. Come può una persona “normale” capire come agire? grazie
    distinti saluti
    Massimo

I commenti sono chiusi.